Serie D, Coppa Italia: passano Acireale e Trapani

Si sono qualificate ai trentaduesimi anche Cavese, Flaminia, Novara, Casarano e Bitonto. Fuori il Rimini ai rigori. Trastevere ok
Serie D, Coppa Italia: passano Acireale e Trapani© bartoletti
di Biagio Angrisani

ROMA - Dopo la scrematura del turno preliminare (44 gare), la Coppa Italia di Serie D è entrata nel vivo con il primo turno perché coinvolte tutte le restanti squadre presenti nel tabellone. Complessivamente in D ci sono centosettantadue club. La manifestazione tricolore è ritornata dopo la vacatio della scorsa stagione e lo stop in corsa dell’edizione 2019-2020: in entrambi i casi a causa della pandemia Covid-19. Disputate sessanta gare su sessantaquattro: Recanatese già qualificata ai trentaduesimi per aver giocato in anticipo e battuto il Castelfidardo. San Donato Tavarnelle-Badesse e Follonica Gavorrano-Pianese si disputerranno rispettivamente il 6 e 13 ottobre. A data da destinarsi il preliminare Chieti-Sambenedettese: la vincente affronterà il Porto d’Ascoli. La formula della gara unica ed eventualmente i calci di rigore in caso di parità alla fine dei tempi regolamentari, rende agile la Coppa di D. Non sono mancate sorprese. Basta dare un’occhiata approfondita ai tabellini per rendersi conto che sono stati utilizzati molti under, sia per ottemperare agli obblighi del regolamento, sia perché i tecnici hanno dato maggiore spazio ai giovani in organico. L’Arzignano ha eliminato il Sona mentre nel derby pugliese il Bitonto ha superato il Brindisi di misura. Nulla da fare per la matricola sarda Atletico Uri contro il Trastevere. Il Prato, dopo la battuta di arresto a Rimini nella prima giornata di campionato, si è subito rilanciato in Coppa vincendo in trasferta contro la Sangiovannese. Con il classico risultato all’inglese la Cavese ha avuto la meglio al “Lamberti” sul Portici, stesso punteggio per il Novara contro il Gozzano. Il Progresso, invece, ha sbancato il “Neri” ai rigori eliminando il Rimini: la gara si era conclusa 1-1. Eclatante la cinquina del Flaminia contro il Rieti, così come quelle del Francavilla al Castrovillari e del Foligno al Tiferno. Da segnalare anche il poker del Cartigliano.

Qualificate ai trentaduesimi

Recanatese, Caldiero Terme, Montebelluna, Cartigliano, Delta Porto Tolle, Arzignano, Union Clodiense, Vis Nova Giussano, Virtus CiseranoBergamo, Caravaggio,  Sporting Franciacorta, Castellanzese, Caronnese, Pont Donnaz, Vado, Derthona, Sestri Levante, Athletic Carpi, Progresso, Sporting Trestina, Seravezza,  Real Forte Querceta, Prato, Trastevere, Castelnuovo Vomano, Notaresco, Vastogirardi, Aprilia, Flaminia, Cynthialbalonga, Vis Artena, Cavese, Santa Maria Cilento, Giugliano, Molfetta, Bitonto, Casarano, Francavilla, Cittanova, Fc Messina, Acireale, Licata, Fossano, Sorrento, Ravenna, Lanusei, Breno, Novara, Sanremese, Audace Cerignola, Scandicci, Levico Terme, Foligno, Ponte San Pietro, Team Altamura, Fanfulla, Correggese, Torres, Trapani e Tolentino. Rinviata la sfida tra Chieti e Sambenedettese (turno preliminare, la vincente affromterà il Porto D'Ascoli). A completare il quadro del primo turno ci saranno le vincenti di San Donato Tavarnelle-Badesse e Follonica Gavorrano-Pianese che si giocheranno rispettivamente il 6 e 13 ottobre alle ore 15.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti