Serie C, che rimonta della Juve Stabia! 3-2 alla Sicula Leonzio
© LAPRESSE
Serie C
0

Serie C, che rimonta della Juve Stabia! 3-2 alla Sicula Leonzio

Gli uomini di Caserta vincono nonostante il doppio svantaggio iniziale. Non molla il Trapani che supera il Potenza, cade il Catania. Nel girone B vincono le prime della classe Pordenone e Triestina. Ok anche il Monza

LENTINI (SR) - Grande prova di forza, in terra siciliana, della capolista Juve Stabia che supera in rimonta la Sicula Leonzio 3-2. I siciliani si erano portati sul doppio vantaggio grazie alle reti di Ferrini, al 16' del primo tempo, e Miracoli, al 52'. Una doppietta di Mezavila (57' e 68') ristabilisce la parità, prima che Elia al 71' firmi il clamoroso ribaltone. Vittoria pesante per le vespe che guidano la classifica del girone C con 71 punti, con i padroni di casa che restano fermi a quota 42.

TUTTO SULLA SERIE C 

LA PARTITA - In un terreno di gioco condizionato dalle forti piogge cadute su Lentini, la prima occasione corrisponde con il vantaggio dei padroni di casa, al 16': il tiro-cross di Russo colpisce il palo, la palla resta in area e arriva Ferrini che non si fa pregare e realizza da pochi passi l'1-0 della Sicula Leonzio. 4' più tardi Marano sfiora il raddoppio, ma pecca di precisione. Il primo vero sussulto della Juve Stabia arriva alla mezz'ora inoltrata con il tiro dalla distanza di Mastalli, respinto su Paponi, fermato però in fuorigioco. La ripresa si apre con una ghiotta occasione sprecata da Canotto che, in area, cincischia la conclusione. Gol mangiato (dalla Juve Stabia) e gol subìto: al 52' raddoppiano i siciliani con la rete di Miracoli, 2-0. Sembra la fine per le vespe, ma 5' più tardi è Mezavila che accorcia con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner: 1-2 Juve Stabia. Al 68' è ancora uno scatenato Mezavila che firma il gol del pari con una bordata all'interno dell'area di rigore, 2-2. La spinta dei campani non si esaurisce e dopo soli 3' arriva la clamorosa rimonta. Elia finta il cross e conclude in porta ingannando Pane e firmando il 2-3 delle vespe.

GIRONE C - La Casertana supera 2-1 il Siracusa grazie alla doppietta nella ripresa di Castaldo che ribalta l'iniziale vantaggio ospite di Vazquez. I campani volano a 46 punti, restano a quota 36 gli ospiti. Blitz della Reggina in casa della Cavese grazie alla rete nel recupero di Martiniello che firma lo 0-1 calabrese. Gli ospiti salgono a quota 43 in classifica, tre punti sopra i campani. Rieti e Rende pareggiano 1-1: succede tutto nel primo tempo con il vantaggio ospite grazie all'autorete di Gigli, Brumat ristabilisce la parità. Laziali ora a 34 punti, calabresi a quota 44. Il Trapani supera 2-1 il Potenza tra le mura amiche. Aloi ed Evacuo, nella ripresa, firmano il doppio vantaggi siciliano, accorcia poi le distanze Piccinni. Padroni di casa al secondo posto con 67 punti, fermi a quota 50 i lucani. Pari e tanti gol tra Viterbese e Catanzaro. Nel 2-2 finale vanno avanti due volte gli ospiti con Fischnaller e D'Ursi, Polidori e Atanasov riacciuffano il risultato. Un punto a testa che porta i giallorossi calabresi a quota 58, con i laziali a 45. Altra sconfitta per il Catania di Novellino, che soccombe 1-0 in casa della Virtus Francavilla grazie alla rete di Sarao in pieno recupero. I pugliesi volano a 49 punti, resta a quota 60 il Catania. Bella vittoria esterna del Monopoli, che con Gerardi e Gatti piega in rimonta la Vibonese: nonostante infortuni e squalifiche, i biancoverdi restano agganciati al treno playoff.

I RISULTATI

Casertana-Siracusa 2-1
Cavese-Reggina 0-1
Rieti-Rende 1-1
Trapani-Potenza 2-1
Viterbese-Catanzaro 2-2
Sicula Leonzio-Juve Stabia 2-3
Virtus Francavilla-Catania 1-0
Vibonese-Monopoli 1-2

GIRONE B - Perentorio 4-0 della capolista Pordenone ai danni del Teramo: Zammarini, Magnaghi, Burrai e Candellone (tutti nel primo tempo) portano i ramarri a quota 68 punti in classifica, lasciando gli abruzzesi fermi a quota 39. Non molla la Triestina che supera 3-0 la Fermana. Steffe, Procaccio e Petrella mantengono il secondo posto a quota 61, restano a 46 punti i marchigiani. Tra Vicenza e Gubbio termina 2-2: Cinelli e Guerra rispondono ai vantaggi delle reti umbre di Casiraghi e De Silvestro. Biancorossi a 44 punti, rossoblù a 40. Netta affermazione anche per il Monza, che batte 3-0 il Rimini grazie alle reti di Marconi, Ceccarelli e Brighenti: i brianzoli volano a 54 punti, lasciando gli ospiti all'ultimo posto a quota 34. Nicastro permette alla Ternana di riacciuffare l'1-1 con il Sudtirol, dopo il vantaggio firmato da Lunetta: le fere vanno a 39 punti, altoatesini a quota 55. La Vis Pesaro supera di misura il Fano: è Gennari a siglare l'1-0 in apertura di ripresa. Padroni di casa a 40 punti, ospiti fermi a quota 34 in fondo alla classifica. Il cinismo premia il Ravenna: i giallorossi vincono corsari contro la Virtus Verona, nonostante la mole di gioco creata dai padroni di casa. Nocciolini apre per i romagnoli, Onescu pareggia ma a 5' dalla fine ci pensa Raffini a portare il Ravenna a 53 punti in classifica. Veneti fermi a 37. Rocco e Capano firmano la vittoria esterna della Giana Erminio sul Renate: brianzoli ora a +5 sulle pantere.

I RISULTATI

Triestina-Fermana 3-0
Vicenza-Gubbio 2-2
Monza-Rimini 3-0
Pordenone-Teramo 4-0
Sambenedettese-Albinoleffe 3-0
Ternana-Sudtirol 1-1
Vis Pesaro-Fano 1-0
Renate-Giana Erminio 0-2
Virtus Verona-Ravenna 1-2

Tutte le notizie di Serie C

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

 

Classifica completa

 

Classifica completa

 

Classifica completa