Playoff di C, Catanzaro beffato in casa: il 2-2 premia la Feralpisalò
© LAPRESSE
Serie C
0

Playoff di C, Catanzaro beffato in casa: il 2-2 premia la Feralpisalò

Apre Pesce nel primo tempo, poi De Risio e Fischnaller illudono i calabresi del passaggio del turno. Legati fa piangere la banda Auteri nel finale

CATANZARO - Il Catanzaro esce dalla corsa playoff: il pareggio per 2-2 contro la FeralpiSalò condanna i calabresi in virtù della sconfitta dell'andata (0-1 in Lombardia domenica scorsa).

LA GARA DI ANDATA 

SBLOCCA PESCE - Visto il risultato della gara d'andata sono i padroni di casa a dover fare la partita. I giallorossi di Auteri cominciano subito con un pressing alto già nella metà campo dei lombardi. La prima emozione della partita arriva all'11' con Scarsella che realizza di testa il gol ospite, ma deve fare i conti con il guardalinee che annulla per fuorigioco. 2' dopo sono ancora i leoni del Garda a provarci con la punizione di Maiorino: tiro potente, ma centrale, Furlan respinge. Al 20' arriva la prima occasione per il Catanzaro. Bianchimano crossa al centro e Marchi, nel tentativo di rinviare, svirgola rischiando un clamoroso autogol. Al 24' rispondono gli ospiti con un bel colpo di testa in tuffo di Caracciolo: palla fuori di pochissimo. Al 34' il vantaggio della Feralpisalò: Legati crossa in area, Scarsella smorza di testa e il pallone arriva a Pesce che, dal limite, scarica un gran sinistro all'incrocio dei pali, 0-1. Come se non bastasse, al 40', il Catanzaro è costretto a sostituire Bianchimano, infortunato: dentro D'Ursi. Si chiude così il primo tempo con gli ospiti avanti nel punteggio.

LA RIPRESA - L'inizio dei calabresi è arrembante: a Fiscnhaller viene annullato un gol per fuorigioco dopo 4 minuti, ma è solo questione di 180 secondi prima che De Risio pareggi con un bolide dalla distanza su suggerimento di Kanoute. Sugli sviluppi di un corner, la FeralpiSalò perde la sua migliore bocca da fuoco: l'Airone Caracciolo non riesce a resistere al dolore, al suo posto entra Mattia Marchi. Auteri dal canto suo si gioca la doppia sostituzione: dentro Giannone e Pambianchi per Nicoletti e Signorini. A regalare però il gol del sorpasso ai giallorossi non è un subentrato, bensì lo scatenato Fischnaller, che s'inserisce benissimo in area e incoccia di testa il cross di Celiento: De Lucia battuto. L'animo dei calabresi, supportati dal calore del Ceravolo, si scalda: Celiento, Eklu e D'Ursi si beccano un'ammonizione a testa; nel mezzo, Maita sfiora il tris con un destro a giro, ma l'estremo difensore verdeblu fa buona guardia. A 5' dalla fine, Figliomeni alza bandiera bianca, e costringe la squadra di Auteri a giocare in 10, causa sostisuzioni terminate. L'assalto all'arma bianca è l'ultima chance che rimane alla squadra lombarda, che a sopresa pareggia: Legati salta più in alto di tutti e castiga Furlan di testa. Nei padroni di casa s'instaura una cocente delusione, e i sei minuti di recupero concessi non bastano per segnare il gol che cambierebbe le carte in tavola. Passa la Feralpisalò nell'amarezza generale del Ceravolo.

Tutte le notizie di Serie C

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

 

Classifica completa

 

 

Classifica completa

 

 

Classifica completa