Serie C, la Ternana frena e l'Avellino ne approfitta. Cadono Bari e Palermo

Vince il Catania a Bisceglie, colpo del Foggia in casa della Turris
Serie C, la Ternana frena e l'Avellino ne approfitta. Cadono Bari e Palermo© FOTO MOSCA
TagsSerie C

ROMA - La Serie C, giunta alla decima giornata del girone di ritorno, rimane garanzia di gol e spettacolo.

Girone A

Il Como, primo in classifica, rinsalda la vetta con la vittoria sulla Pro Sesto: ai lariani basta il gol di Gatto per arrivare a quota 58 punti. Lo scontro salvezza tra Giana Erminio e Livorno arride ai lombardi: Palazzolo punisce i labronici e porta la sua squadra a 25 punti. Livorno sempre peggio, sei lunghezze sotto. Il cecchino Da Graca permette alla Juventus U23 di uscire dal campo del Grosseto con l'intera posta in palio: bianconeri a quota 46. L'Olbia si allontana sempre di più dalla zona calda con un secco 3-0 corsaro alla Pergolettese: Biancu, Ragatzu e Marigosu i marcatori degli isolani. I cremaschi ora sono un solo punto sopra (32 contro 31). Kolaj ma soprattutto Latte Lath (doppietta) lanciano la Pro Patria sul Piacenza: i bustocchi sono sempre agganciati al gruppo di testa. Dopo tre pareggi consecutivi, la Lucchese strappa tre punti importantissimi al Pontedera nel derby toscano: rossoneri a 23 punti, Magrassi decide la partita con una doppietta. Prestazione di forza del Novara sul Lecco: i piemontesi passano con le marcature di Migliorini, Zunno e Panico, e ora la zona calda è più lontana. I lombardi restano fermi a 50 punti. Pro Vercelli di misura sulla Pistoiese: Gatto nel primo tempo firma la vittoria delle Bianche Casacche, sempre seconde in classifica (56 punti). All'ultima azione utile, l'Alessandria ottiene tre punti d'oro: Di Quinzio porta in vantaggio i grigi contro l'Albinoleffe, Giorgione pareggia ma nel recupero Di Gennaro trascina la squadra al quarto posto a 50 punti. Renate e Carrarese non si fanno male: 0-0.

I RISULTATI

Como-Pro Sesto 1-0
Giana Erminio-Livorno 1-0
Grosseto-Juventus U23 0-1
Pergolettese-Olbia 0-3
Pro Patria-Piacenza 3-0
Lucchese-Pontedera 2-1
Novara-Lecco 3-0
Pistoiese-Pro Vercelli 0-1
Alessandria-Albinoleffe 2-1
Renate-Carrarese 0-0

Girone B

Nessun gol tra Imolese e Triestina: 0-0. La crisi dell'Arezzo sembra non avere fine: la Sambenedettese piega 1-0 i toscani col gol di Botta: adriatici a 42 punti, aretini ancora a 17. Lo scontro tutto marchigiano tra Fano AJ e Fermana termina senza vincitori: i padroni di casa (in 10 uomini dalla mezz'ora di gioca per l'espulsione di Brero), pareggiano il gol gialloblù di Neglia con Scimia. Il Matelica fa vendemmia di gol contro la Legnago Salus: 5-1, doppietta per Leonetti, a segno anche Balestrero, Moretti e Volpicelli. Biancorossi a 42 punti in zona playoff, biancazzurri invischiati nella lotta salvezza 19 lunghezze più sotto. La Vis Pesaro respira: Di Paola e Nava castigano a domicilio il Cesena in una sfida che i biancorossi dovevano vincere per forza per uscire dalla zona playout. La FeralpiSalò mette a ferro e fuoco la difesa della Virtus Verona, strapazzata 4-0: Scarsella (due gol, Morosini e Guerra i marcatori gardensi, che ora sono quattro punti sopra i veneti (45 a 41). Il Gubbio inserisce un tassello fondamentale nel puzzle chiamato promozione: Miguel Angel e Pellegrini ribaltano il vantaggio iniziale del Ravenna firmato Sereni e trascinano gli umbri a 32 punti. Il Padova vince sempre: Firenze abbatte il Perugia, i ragazzi di Mandorlini veleggiano verso la promozione diretta. Con un netto 3-0, il Carpi domina il Modena nel derby emiliano: Ghion (doppietta) e Venturi i marcatori. Biancorossi al 14esimo posto, canarini fermi al terzo.

I RISULTATI

Imolese-Triestina 0-0
Sambenedettese-Arezzo 1-0
Fano AJ-Fermana 1-1
Matelica-Legnago Salus 5-1
Cesena-Vis Pesaro 0-2
Feralpisalò-Virtus Verona 4-0
Gubbio-Ravenna 3-1
Padova-Perugia 1-0
Carpi-Modena 3-0

Girone C

Viterbese e Monopoli si spartiscono la posta in palio: per due volte laziali in vantaggio con Tounkara e Murilo, per due volte biancoverdi pronti a rispondere con Soleri e Starita. Il Catania mostra i muscoli contro il Bisceglie: Silvestri, Russotto e Di Piazza timbrano il cartellino per gli etnei, a 46 punti. Cade il Palermo al Barbera: la Juve Stabia s'impone con le le reti di Berardocco, Fantacci e Marotta (due), ai rosanero non basta la doppietta di Luperini. Vespe al sesto posto, siciliani al decimo, l'ultimo valevole per i playoff. Teramo e Catanzaro non si fanno male, 0-0 e partita assai brutta. Vibonese-Casertana è racchiusa in due minuti: al 53' Santoro porta sopra i falchetti, al 54' Parigi ristabilisce la parità. La Ternana capolista rallenta: le Fere trovano il vantaggio con Falletti, ma la Virtus Francavilla acciuffa l'1-1 con Adorante. L'Avellino rosicchia quindi due punti ai rossoverdi: gli irpini (ora a 56 punti) sconfiggono con Maniero e Aloi la Paganese, allungando sul Bari (fermo a 52), che cade in casa contro il redivivo Potenza: 0-2 con Baclet mattatore. Un grande Foggia strappa la vittoria corsara sul campo della Turris: Curcio sblocca il risultato, il corallino Loreto pareggia, ma l'autorete di Ferretti e ancora Curcio premiano i satanelli.

I RISULTATI

Viterbese-Monopoli 2-2
Bisceglie-Catania 0-3
Palermo-Juve Stabia 2-4
Teramo-Catanzaro 0-0
Vibonese-Casertana 1-1
Virtus Francavilla-Ternana 1-1
Avellino-Paganese 2-0
Bari-Potenza 0-2
Turris-Foggia 1-3

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti