In Spagna: «Ronaldo-Juventus: Florentino Perez pone solo una condizione»

Secondo i catalani di 'Sport' il presidente del Real Madrid pretende che sia il calciatore ad assumersi pubblciamente la responsabilità dell'addio, mentre ci sarebbe un documento che abbassa la clausola rescissoria a 120 milioni
In Spagna: «Ronaldo-Juventus: Florentino Perez pone solo una condizione»© Action Images via Reuters
2 min
TagsCalciomercatoJuventusReal Madrid

ROMA - Un divorzio come quello tra Real Madrid e Cristiano Ronaldo sarebbe inevitabilmente traumatico e lascerebbe strascichi, soprattuto nella tifoseria dei 'blancos' per cui il 33enne assoportoghese è un idolo assoluto. E se 'Don Balon' spiega che proprio per questo Florentino Perez avrebbe pareggiato l'offerta fatta dalla Juventus a CR7 (30 milioni a stagione), i catalani di 'Sport' spiegano invece che la paura del presidente madridista è quella di passare come il "responsabile" della fine di questo lungo amore. «La condizione che Florentino Perez pone a Cristiano Ronaldo - si legge sul sito di 'Sport' - è chiara: se vuole andare via lo dica pubblicamente e verrà lasciato libero di partire. Il presidente del club 'blanco' vuole infatti che sia lo stesso calciatore a spiegare i motivi del suo addio assumendosene per intero la responsabilità».

Juventus su Cristiano Ronaldo: social scatenati
Guarda la gallery
Juventus su Cristiano Ronaldo: social scatenati

CLAUSOLA ABBASSATA - Questo in qualche modo scagionerebbe il numero uno del Real Madrid, i cui rapporti con CR7 «sono tesissimi da mesi. L'attaccante crede che il club non lo ha difeso nella sua battaglia con il Fisco, che lo costringerà a pagare una multa molto salata, e così ha chiesto un pesante aumento dell'ingaggio mentre il Real - che ora aspetta un'offerta ufficiale da parte della Juve - si è chiuso a riccio forte del recente rinnovo contrattuale a cifre già alte». Sempre 'Sport' conferma poi l'ipotesi di uno sconto sulla clausola rescissoria da un miliardo di euro: «Cristiano ha deciso di andar via già dall'inizio dell'anno, quando ha chiesto e ottenuto un abbassamento della clausola rescissoria. Il suo entourage assicura che c'è un documento firmato e che fissa il prezzo intorno ai 120 milioni. Ora dunque tocca alla Juventus, entrata in scena un mese fa e attesa all'ultimo passo con un'offerta al Real»

Cristiano Ronaldo: Da piccolo mi piaceva la Juventus
Guarda il video
Cristiano Ronaldo: Da piccolo mi piaceva la Juventus


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti