"Sono in Qatar e sono gay". La confessione del responsabile media Fifa

L'annuncio di Bryan Swanson alla vigilia dell'inizio del Mondiale: "Ho riflettuto a lungo se condividere o meno"
"Sono in Qatar e sono gay". La confessione del responsabile media Fifa© Getty Images
1 min

DOHA - Annuncio a sorpresa al termine della conferenza stampa tenuta dal presidente Gianni Infantino. Alla vigilia dell'inzio del Mondiale in Qatar Bryan Swanson, responsabile delle relazioni con i media della Fifa, ha preso coraggio e annunciato il suo coming out: "Sono qui in Qatar e sono gay". Un gesto forte, in un paese dove l'omosessualità è considerata un crimine.

Brawan Swanson, coming out in Qatar

Swanson ha poi voluto difendere Infantino, per le critiche da parte della comunità LGBTQ+: "Vorrei dire qualcosa approfittando di questa occasione. Sono qui in Qatar in una posizione privilegiata, di fronte a tutto il mondo, come uomo gay. Credo alle rassicurazioni di Doha secondo cui tutti i visitatori, indipendentemente dall'orientamento sessuale, saranno i benvenuti. Ho riflettuto a lungo se condividere o meno. Alla Fifa ci prendiamo cura di tutti - conclude -. Siamo un'organizzazione inclusiva. Ho diversi colleghi gay. Sono pienamente consapevole del dibattito e rispetto pienamente il diritto degli altri a pensarla diversamente. Capisco. Ma so anche per cosa stiamo combattendo".


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti