Corriere dello Sport

Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Moviola, Orsato choc: Kalinic-rigore, Tomovic (fuori area) rosso

Moviola, Orsato choc: Kalinic-rigore, Tomovic (fuori area) rosso

Irrati, altro disastro a Genoa: non visti due penalty

Sullo stesso argomento

di Edmondo Pinna

lunedì 26 settembre 2016 09:13

ROMA - Stranamente male Orsato, punto fermo per i vertici dell’Aia: attenzione, se cominciano a scricchiolare le certezze.... Gonzalo Rodriguez su Bacca, arriva il giallo, era da... arancione (tiene il piede basso e forse per questo se la cava). Manca il giallo per Kucka (da dietro su Borja Valero).

Manca un rigore per la Fiorentina: Paletta abbraccia e strattona Kalinic, è nell’angolo di competenza di Orsato, non c’erano dubbi. Calabria trattiene Borja Valero: giusto il rigore e il giallo (non c’è possesso). Vecino non fa fallo su Niang (che si impunta da solo), Bacca ferma volontariamente il pallone con le mani: non c’è buonsenso, doveva essere ammonito (non è l’arbitro che decide quando sospendere il gioco?). Tomovic su Luiz Adriano (partito con Salcedo che lo teneva in gioco): fuori area (contatto con la coscia) ma da rosso (la valutazione se il fallo sia onesto è inutile).

TORINO-ROMA 3-1 (Tagliavento)
Dubbi su Belotti e Strootman

Molto positivo Tagliavento, ha iniziato alla grande questa stagione: fischia con serenità, i giocatori accettano le sue decisioni. Fazio trattiene da dietro Belotti, davvero rischioso, poteva starci il rigore. De Rossi per Strootman in vantaggio su De Silvestri che è dietro e lo sbilancia con mestiere: come prima, non clamoroso, ma avesse dato il penalty.... Fallo di Bruno Peres su Belotti, netto sulla gamba destra, ok il rigore. De Silvestri interviene con la gamba destra, non trova il pallone ma solo le gambe di Perotti: altro penalty ok.

GENOA-PESCARA 1-1 (Irrati)
Zampano e Pandev da prova tv

Ecco cosa succede quando non si arbitra più con spontaneità ma con la testa. Irrati è alla terza partita toppata stagionale su tre, se vi dicessimo che è stato il migliore l’anno scorso (chances da internazionale a gennaio) non ci credereste. Un disastro. Dopo 10’, Ocampos tocca il pallone nell’area piccola del Pescara, il pallone sta per entrare in rete e Zampano - quasi sulla linea - con un colpo di mano destra lo impedisce. Che il pallone tocchi prima la coscia non sposta nulla, perché è un fallo volontario, teso ad evitare una rete: era rigore e cartellino rosso, neanche l’addizionale Russo vede. Se la prova tv significa ancora qualcosa (finora il nuovo procuratore Giuseppe Pecoraro non s’è mosso), Zampano rischia per «condotta gravemente antisportiva». In area Genoa, Izzo va direttamente su Memushaj senza mai toccare il pallone, Irrati non fischia, incredibilmente, nulla: era rigore. L’espulsione di Ednilson: secondo giallo indiscutibile, il primo probabilmente anche, ma nasce da una punizione non fischiata per una trattenuta di Brugman su Pandev. L’espulsione di Padev: dice di tutto (ma l’intervento di Benali era più falloso che di spalla) e dopo il rosso, dal labiale, sembra proferire anche qualche espressione blasfema, oltre ad una sequela di parolacce.

INTER-BOLOGNA 1-1 (Celi)
Santon su Destro, che rischio!

Premessa: lo avevamo anticipato sette giorni fa, è notevolmente appesantito (le immagini in tv erano impietose), poco mobile, lontano dagli standard fisici degli arbitri di oggi, magari poco capaci tecnicamente ma atleticamente impeccabili. Celi, invece, è stato inquadrato con la pancia del pensionato. Vero, è la sua ultima stagione in A: per quello che ha fatto, la chiuda con dignità. Gli episodi: Ranocchia stende Dzemaili: graziato dal giallo. Gastaldello trattiene Icardi, il pallone finisce a Candreva, il giallo arriva dopo il vantaggio concesso. Da Costa comincia a perdere tempo dal 30’: ammonito. Cross di Candreva, Torosidis in area prima col piede sinistro,poi pallone sul braccio, l’addizionale Giacomelli è lì, è involontario. Il gol dell’1- 1 nasce con una punizione concessa all’Inter, ma la trattenuta è di Perisic, non di Verdi. Rischia Santon in area: l’intervento da dietro su Destro è al limite del rigore.

LAZIO-EMPOLI 2-0 (Fabbri)
Zambelli da...arancione

Non convince ancora Fabbri. L’intervento di Zambelli (piede alto a martello, era già stato graziato per un intervento su Lulic) era da... arancione, per non dire da rosso. Intervento di Pasqual su keita, se è davvero fuori area è questione di millimetri. Paragonato a Zambelki, l’intervento di Felipe Anderson su Croce non è nulla disciplinarmente, arriva il giallo. Immobile in off side: dubbio.

SASSUOLO-UDINESE 1-0 (Doveri)
Ok annullare il gol di Heurtaux

Un solo episodio, ben valutato da Doveri. Heurtaux segna di testa, ma prima Perica aveva nettamente spinto Peluso da dietro: giusto fermare. Tutto nasce da un angolo che lo stesso Perica invece avrebbe voluto fosse stato tramutato in rigore, non c’è sull’intervento di Antei.

Articoli correlati

Commenti