Juve, Rabiot e il tocco di braccio sul 3-2 alla Samp: i dubbi del Var in un'immagine

I casi da moviola nella sfida della Stadium di ieri sera. Il tocco con il bicipite del centrocampista francese sembra esserci
Juve, Rabiot e il tocco di braccio sul 3-2 alla Samp: i dubbi del Var in un'immagine
2 min
Giorgio Marota

La via del dialogo non sempre paga. L’arbitro Prontera, criticato per aver estratto 28 gialli nelle precedenti 6 gare, tenta di percorrerla. Ma il risultato scontenta un po’ tutti: Rincon, ad esempio, andava ammonito già al 28’ e prende il giallo soltanto 10 minuti dopo per un’altra entrata pericolosa su Danilo. Al 58’ l’arbitro prende un abbaglio: Fagioli si vede sventolare un cartellino in faccia... per aver tolto il pallone a Djuricic (persino Stankovic fa “no” con la testa e sorride). Tutto ok sui contatti in area Bremer-Amione e Turk-Vlahovic.

I dubbi sul gol di Rabiot: sembra tocco di braccio

Sotto indagine entrambi i gol di Rabiot: nel 2-0 risolve il fuorigioco semiautomatico, mentre nel 3-2 interviene il Var dopo le proteste della Samp. I replay televisivi non aiutano a chiarire (e per l’Overrule serve la certezza assoluta), ma dalle immagini disponibili (e al Var le hanno tutte) il pallone sembra sbattere sul bicipite del francese. Di Bello convalida la rete senza chiamare l’arbitro all’on-field review.

Il rigore della Juve

Augello aggancia la caviglia sinistra di Cuadrado: rigore netto, Prontera ci pensa un po’ troppo a fischiarlo.

VAR: Di Bello 5

Fa tutto da solo, forse troppo rapidamente, stabilendo che il 3-2 di Rabiot è regolare. Restano però dei dubbi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti