Primavera, Ascoli-Fiorentina 1-2: Aquilani ringrazia Agostinelli

Al 90' il giovane viola consegna l'intera posta in palio al tecnico. Vanificato il pareggio marchigiano di Palazzino

© Getty Images

ASCOLI PICENO - La Fiorentina Primavera fa felice il suo tecnico Alberto Aquilani, sconfiggendo a domicilio l'Ascoli di Abascal. La prima occasione per i viola arriva a Pierozzi: Ponsi in slalom sulla sinistra crossa di destro per l'attaccante, ma il colpo di testa è centrale. La gara è equilibrata, i marchigiani portano un pressing molto aggressivo contro i gigliati, che dal canto loro hanno il pallino del gioco. In contropiede il velocissimi bianconero Cudjoe serve un buon pallone a centro area, ma non ci arriva nessuno. Poco dopo la mezz'ora, la Fiorentina sblocca il risultato: Alagna atterra in area Monteanu, il successivo calcio di rigore viene realizzato freddamente da Fiorini.

Agostinelli, gol da tre punti

Nella ripresa la Viola pare aver preso in mano le redini della sfida (Pierozzi avrebbe la chance del 2-0, ma Radano para miracolosamente), ma un cambio porta al pareggio ascolano AL 72: il subentrato Palazzino riceve la sfera da Alagna, se ne va in dribbling verso il vertice sinistro dell'area e lascia partire un destro a giro che buca Chiorra: 1-1. Dopo un intenso assalto finale, però, la Fiorentina trova l'agognato 2-1 con Agostinelli: l'attaccante si coordina in semigirata dopo la bella sponda di Pierozzi e regala tre punti ad Aquilani.

Commenti