Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Torino-Juventus 1-4: Allegri fa 70, show di Morata

Serie A, Torino-Juventus 1-4: Allegri fa 70, show di Morata
© Getty Images

Pogba, Khedira e la doppietta dello spagnolo regalano il derby ai bianconeri. Buffon supera il record, ma poco dopo è battuto da Belotti. Annullato un gol regolare a Maxi Lopez, fuori Dybala e Immobile per infortunio

Sullo stesso argomento

di Adriano Lo Monaco

domenica 20 marzo 2016 16:30

TORINO - Ventiduesima vittoria bianconera, tredicesima sconfitta granata. La Juventus fa suo il 142° derby della Mole, rifilando un poker al Torino. Il gol della squadra di Ventura è di Belotti, su rigore, che spezza il record di Buffon, realizzato a inizio match. Annullata una rete regolare a Maxi Lopez, mentre Dybala e Immobile lasciano anzitempo il campo a causa di alcuni problemi muscolari. Allegri si porta a quota 70, ma Sarri continua a seguirne la scia: 3-1 al Genoa, con la doppietta del fenomeno Higuain.

TORINO-JUVENTUS 1-4: TABELLINO E STATISTICHE

CLASSIFICA SERIE A

NUMERO UNO – Una carezza alla storia, nello stadio dei cugini. Gigi Buffon manda in archivio la striscia di Sebastiano Rossi stabilendo, al minuto numero 4, il nuovo record di imbattibilità nel nostro campionato con 930 minuti. Braccia al cielo per salutare il settore ospiti che al portierone bianconero ha dedicato uno striscione di riconoscimento e gratitudine: «Numero 1, la leggenda». Il record, però, viene meno già all’inizio della seconda frazione con il rigore trasformato da Belotti, chiudendosi dopo 974 minuti.

BUFFON, ECCO IL TUO RECORD

ESCE DYBALA - È un derby e lo si vede già al quarto d’ora con le prime scintille tra Glik e Lichtsteiner. Paura per Max Allegri alla mezz’ora quando Dybala, non ancora al meglio, è costretto a chiedere il cambio per un problema muscolare alla gamba destra dopo aver battuto un calcio di punizione. L’uscita dell’argentino (dentro Morata) dà a Pogba la possibilità di presentarsi dalla trequarti per un nuovo calcio piazzato. Buona la traiettoria del francese, goffa la risposta di Padelli: la Juve sblocca al 33’. L’imbarazzante difesa del Toro permette a Khedira di trasformarsi in Mosè, aiutandolo a percorrere il corridoio centrale che porta inevitabilmente al raddoppio dei bianconeri, che si concretizza poco prima della fine del primo tempo.

MAXI, GOL REGOLARE - La ripresa si apre con l’ingresso di Maxi Lopez, al posto dell’infortunato Immobile, e con l’intervento irregolare di Alex Sandro ai danni di Bruno Peres in area di rigore. Dal dischetto si presenta Belotti che lascia attonito Buffon, accorciando le distanze e interrompendo la gioia del portiere bianconero. Il giallo dato a Bonucci si aggiunge a quello di Alex Sandro: cartellini pesanti, entrambi diffidati e quindi non arruolabili per la prossima sfida contro l’Empoli. Al 57’ è proprio il neoentrato Maxi Lopez a portare il pareggio alla squadra granata, ma Rizzoli annulla per fuorigioco. In realtà il 2-2 era regolare perché a tenere in gioco l’attaccante argentino c’era il piede sinistro di Cuadrado. Qualche minuto più tardi, ecco arrivare il tris della Juve nel momento migliore del Toro. L’intuito di Pogba offre a Morata il tu per tu con Padelli e il re di coppe non sbaglia. Lo spagnolo cala il poker, chiudendo il match al 77’ dopo che Maxi Lopez aveva avuto un’altra chiara occasione per riportare Ventura in partita. Rosso diretto nel finale a Khedira per proteste.

Articoli correlati

Commenti