Serie A Milan-Lazio 2-0: San Siro è ancora tabù, decidono Bacca e Niang

Un gol per tempo del colombiano (al 37') e del francese (al 74' su rigore) stendono la squadra di Inzaghi che esce con le ossa rotte da San Siro contro i rossoneri per il 27° anno consecutivo
5. Milan (Italia): 314 punti© AP
7 min
Francesco Tanilli
TagsSerie A LazioSerie A MilanBacca

MILANO - San Siro è ancora un tabù per la Lazio. Il Milan, infatti, ha conquistato la seconda vittoria consecutiva in questo avvio di campionato battendo, dopo la Samp a Marassi, anche la squadra di Inzaghi. Finisce 2-0 nell'anticipo della quinta giornata di Serie A con i gol di Bacca (37') e Niang (74' rig.) che lanciano i rossoneri al secondo posto in classifica insieme alla Juventus a quota 9 punti. Per i capitolini, così come accaduto contro la squadra di Allegri al secondo turno, non riesce l'impresa di invertire la statistica: per il 27° anno consecutivo il Meazza rossonero resta inviolato. Una vera maledizione per i biancocelesti che però devono rammaricarsi soprattutto per gli errori difensivi (fatale quello di Parolo sull'1-0) e l'assenza di una reazione dopo lo svantaggio firmato da Bacca. Già, il colombiano, vero trascinatore per Montella: cinque gol in campionato e soprattutto una costanza offensiva che può far sorridere l'aeroplanino. Sì perché tutte le azioni pericolose del Milan passano dai suoi piedi e dopo aver rischiato la cessione in estate, ora si sta trasformando in un vero e proprio leader.

TUTTO SUL MILAN - TUTTO SULLA LAZIO

LE FORMAZIONI - In avvio Inzaghi deve fare subito i conti con il ko di Marchetti. Problemi al polpaccio per lui e dunque il tecnico punta tutto su Strakosha, giovane albanese, capitano dell'Under 21, all'esordio assoluto in Serie A. Dall'altra parte Montella schiera Bonaventura, mentre in attacco spazio a Suso-Bacca-Niang.

IN AVVIO MEGLIO LA LAZIO - In avvio meglio la Lazio che con Djordjevic va vicino al vantaggio, ma il tiro del serbo è troppo centrale e Donnarumma blocca a terra. Il Milan è impreciso nei passaggi e i biancocelesti sono abili nel ripartire in velocità. Al 12' prima grande occasione per Milinkovic che di testa, sugli sviluppi di una rimessa laterale va vicino al gol ma ancora Donnarumma salva la situazione. Al 14' ci pensa Niang a far salire il Milan ma il suo sinistro è troppo strozzato e Strakosha non ha problemi a bloccare.

FOTO, LE EMOZIONI DI MILAN-LAZIO

Milan-Lazio 2-0: Bacca e Niang fanno sognare San Siro!
Guarda la gallery
Milan-Lazio 2-0: Bacca e Niang fanno sognare San Siro!

MA SBLOCCA BACCA PER IL MILAN - Con il passare dei minuti il Milan recupera un po' di campo e riesce a contenere meglio l'azione della Lazio che fatica in fase d'impostazione a far girare il pallone. Al 34' errore un grave errore di Bastos lascia partire in contropiede Kucka, l'appoggio dello slovacco per Bonaventura è perfetto, ma l'ex Atalanta viene pressato bene e la palla finisce sul fondo. Al 37' però il Milan sblocca la partita: l'errore a centrocampo di Parolo è grave e Kucka fa involare Bacca indisturbato verso la porta di Strakosha che non può nulla contro il colombiano, al suo quinto sigillo in Serie A. Milan in vantaggio dunque e non è finita qui perché 1' dopo è Bonaventura a sfiorare il 2-0 dopo l'ennesimo errore della difesa ma l'estremo difensore albanese respinge con personalità. Al 43' è ancora il centrocampista classe '89 a cercare la rete e per poco non approfitta dell'errore di Strakosha che poi però riesce a salvare poco oltre la linea dopo essersi lasciar sfuggire il pallone. Il Milan chiude il primo tempo in avanti e al 47' va vicinissimo al raddoppio: Suso scappa sulla destra, palla al centro tesa dove Bastos devia di tacco verso la porta, ma Strakosha salva d'istinto. Poi sulla ribattuta è ancora Bonaventura a cercare d'interno la rete ma Basta chiude in angolo.

MILAN-LAZIO 2-2: TABELLINO E STATISTICHE

IN CAMPO FELIPE ANDERSON E KEITA - Ad inizio ripresa Inzaghi fa la sua doppia mossa: dentro Felipe Anderson e Keita, fuori Bastos e Djordjevic per una Lazio molto più offensiva alla ricerca della rimonta. La manovra dei biancocelesti però resta lenta e imprevedibile e in attacco Immobile fa fatica a trovare spazi. Al 55' però Keita serve bene di testa l'ex Toro e il tiro ad incrociare sul secondo palo è buono solo un po' troppo largo e la palla va sul fondo. Al 56' il Milan sfiora clamorosamente il 2-0: Bacca serve Calabria, palla al centro per Niang con Strakosha ormai battuto, ma la zampata non arriva e la Lazio si salva. Al 66', invece, si rivede la squadra di Inzaghi in attacco, ma la conclusione di Lulic dal limite si spegne sul fondo. Al 68' c'è il primo cambio per Montella con Locatelli al posto di Suso, anche se la sostanza del match non cambia: il Milan si difende e riparte in contropiede, la Lazio invece va a fiammate e al 72' con Felipe Anderson sfiora il pari ma Donnarumma si distende e salva senza problemi.

FOTO, NIANG SI MANGIA IL 2-0

Milan-Lazio: Niang, ma che ti sei mangiato?
Guarda la gallery
Milan-Lazio: Niang, ma che ti sei mangiato?

NIANG CHIUDE IL CONTO - Sul ribaltamento di fronte però arriva il secondo errore difensivo della Lazio che chiude definitivamente il match: Bacca può agire ancora indisturbato al limite dell'area, serve sulla destra Niang che arriva sul fondo e crossa al centro trovando la mano di Radu che tentava di bloccare in scivolata il cross. Dal dischetto il francese non ha problemi che spiazza nettamente Strakosha. Nell'ultimo quarto d'ora il Milan sfiora a più riprese il tris ma la difesa non si fa più sorprendere e la gara si chiude sul 2-0 per il Milan. La Lazio, dunque, per il 27° anno consecutivo esce con le ossa rotte da San Siro. Per Inzaghi tanti aspetti su cui riflettere, primo tra tutti la porosità difensiva contro un Milan tutt'altro che irresistibile. Dall'altra parte Montella conquista il secondo successo di fila e soprattutto quella continuità da Bacca che potrà fare grande differenza in campionato.

Twitter: @FrancescoTa81

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti