Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Chievo-Milan 1-3. Kucka e Niang, rossoneri secondi

Serie A, Chievo-Milan 1-3. Kucka e Niang, rossoneri secondi
© ANSA

Per la squadra di Maran segna l'ex Birsa su calcio di punizione

Sullo stesso argomento

 

domenica 16 ottobre 2016 22:42

VERONA - Il Milan dei giovani (sette classe '90, da Donnarumma a Lapadula, in campo dal 1') vince, convince e aggancia la Roma al secondo posto superando Napoli e Lazio. Con un 3-1 maturato tra la fine del primo tempo con Kucka e l'avvio della ripresa grazie a Niang (nel finale la punizione gioiello dell'ex Birsa e l'autogol di Dainelli), la squadra di Montella conferma l'ottimo momento di forma (dopo il ko casalingo con l'Udinese, 13 punti in 5 giornate) e lancia un segnale alla capolista Juve. Sabato prossimo ci sarà lo scontro a San Siro contro i bianconeri.

FOTO: MILAN, CHE COLPO A VERONA

C'E' LAPADULA - L'infermeria piena (Honda, Calabria, Montolivo, Bertolacci, Mati Fernandez, Zapata e Antonelli) non spaventa Montella, che schiera dal 1' Lapadula al posto di Bacca, a riposo dopo il volo intercontinentale dalla Colombia. Ai fianchi del tridente ci sono Suso e Niang, mentre a centrocampo detta i tempi il diciottenne Locatelli, supportato da Kucka e Bonaventura. Dall'altra parte, Maran risponde con il 4-3-1-2. Birsa sulla trequarti gioca in appoggio di Inglese e Floro Flores, mentre in difesa Cacciatore vince il ballottaggio con Frey. Più che i singoli, però, è la compattezza di squadra che rende il Chievo un avversario sempre ostico. Lo conferma anche il Milan, che soffre la pressione a tutto campo dei veneti e non riesce a costruire azioni importanti. La formazione di Maran copre bene gli spazi e cerca le ripartenze veloci senza però pungere.

FOTO: NIANG, DEDICA A MONTOLIVO

KUCKA E NIANG - La gara è bloccata ma al 45', al primo tiro in porta dei rossoneri, si sblocca. Kucka recupera palla sulla trequarti, prende la mira e da venticinque metri sorprende Sorrentino con un potente sinistro. Il Milan prende coraggio e torna in campo con personalità. Non passa neanche un minuto che Niang firma il 2-0 con un bel sinistro ad incrociare. Montella applaude convinto. Il Chievo sbanda e rischia subito dopo di subire anche il terzo, ma questa volta Sorrentino è fortunato e si salva. Maran è arrabbiato e prova a dare una scossa ai suoi inserendo Meggiorini e De Guzman al posto di Inglese e Izco. Montella risponde sostituendo Lapadula con Sosa. I rossoneri gestiscono la gara senza troppi affanni e vanno ancora vicini al gol, ma Sorrentino è sempre attento. Il Chievo soffre, ma alla mezz'ora Birsa riaccende la speranza con una bellissima punizione che si infila sotto la traversa. Entra anche Pellissier per Floro Flores, il Milan regge l'urto e in pieno recupero segna il 3-1 finale grazie all'autogol di Dainelli (su tiro di Bacca, entrato da poco).

SERIE A, LA CLASSIFICA

TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti