Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Milan-Juventus 1-0. Locatelli gol da sogno, rossoneri a -2

Serie A, Milan-Juventus 1-0. Locatelli gol da sogno, rossoneri a -2
© Getty Images

Il centrocampista diciottenne decide la sfida di San Siro al 20' della ripresa. Polemiche per un gol annullato a Pjanic nel primo tempo, Dybala infortunato

Sullo stesso argomento

di Daniele Liberati

sabato 22 ottobre 2016 22:43

MILANO - Doveva essere la serata dei goleador, Bacca contro Higuain, è stata la grande notte del diciottenne Locatelli. Un gol da predestinato, che a 25' dalla fine decide la grande sfida di San Siro e lancia il Milan verso prospettive inimmaginabili solo qualche settimana fa. Milano si conferma campo stregato per la Juve, che interrompe qui la striscia positiva di quattro vittorie consecutive iniziata proprio dopo il ko in casa dell'Inter e ora sente il fiato sul collo dei rossoneri, arrivati a -2 grazie anche ad una super parata di Donnarumma al 95' su Khedira. Un 1-0 che peserà tanto sull'intero equilibrio del campionato e che lascia la coda velenosa generata dal gol annullato a Pjanic nel primo tempo. La squadra di Allegri paga soprattutto la poca incisività negli ultimi venti metri, tra l'infortunio alla mezz'ora di Dybala e le prestazioni appannate di Higuain e Cuadrado.

FOTO: MILAN SHOW, LA JUVE CADE

DYBALA INFORTUNATO - Montella, forte del bel Milan vittorioso a Verona la scorsa settimana, se la gioca bene e in avvio ne cambia solo uno: rientra dal 1' Bacca, torna in panchina Lapadula. Per il resto tutto confermato, con Locatelli regista tra Kucka e Bonaventura e Suso e Niang esterni d'attacco. Non da meno, anche Allegri tira fuori l'argenteria da serata di gala riproponendo in avanti la super coppia argentina Higuain-Dybala. Khedira, Hernanes e Pjanic formano il trio in mezzo al campo, con il duo brasiliano Dani Alves-Alex Sandro sugli esterni. La classe e l'esperienza degli juventini si fa sentire, con un maggior possesso palla e un gioco più lineare. Il Milan si fa vedere più a fiammate, come al 10' quando Buffon vola a deviare un sinistro a giro di Suso. San Siro applaude il coraggio e l'intraprendenza dei rossoneri, che giocano a testa alta senza timori. Al 22' la risposta bianconera arriva con Dybala, che in area impegna Donnarumma con una girata al volo. L'argentino sembra in buona serata, ma al 33' è costretto a lasciare il campo infortunato. Dopo aver provato a beffare il portiere milanista con un gran tiro da quaranta metri, l'attaccante sente tirare i muscoli dietro la gamba destra. Cambio obbligato per Allegri, che inserisce Cuadrado.

FOTO: IL GOL ANNULLATO A PJANIC

PJANIC NO, LOCATELLI SI' - Passano tre minuti ed arriva il secondo episodio chiave della serata. Questa volta il protagonista sfortunato è Pjanic che segna su punizione beffando Donnarumma, disturbato dal movimento verso la porta di Bonucci. Rizzoli in un primo momento assegna il gol, poi viene richiamato dai suoi collaboratori e probabilmente annulla la rete per una posizione di fuorigioco di Benatia (che invece non partecipa all'azione in maniera attiva) tra le vibranti proteste della Juve. In avvio di ripresa, la squadra di Allegri spinge con maggiore insistenza ma Higuain non trova il guizzo giusto e la difesa rossonera si chiude bene. Il Milan è troppo timido in fase offensiva, crea poco ma al 20' cambia tutto. Locatelli riceve palla da Suso ai venti metri e da posizione defilata lascia partire un gran destro che sbatte sulla traversa e finisce alle spalle di Buffon. Montella esulta e cambia: dentro Poli, fuori Niang. Allegri risponde inserendo Mandzukic al posto di Benatia. Il finale è acceso, la Juve preme ma Donnarumma salva tutto al 50' volando su una conclusione di Khedira. Le luci a San Siro sono tornate.

TABELLINO E STATISTICHE

SERIE A, LA CLASSIFICA

Articoli correlati

Commenti