Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Udinese-Sassuolo 1-2: Sensi allontana Iachini dalla zona retrocessione

Serie A, Udinese-Sassuolo 1-2: Sensi allontana Iachini dalla zona retrocessione
© LaPresse

Prima l’incredibile autogol di Adnan, poi la bellissima rete di Fofana convalidata dal Var. Ma il colpaccio degli ospiti arriva con la firma del centrocampista a un quarto d’ora dal termine. Quinto ko consecutivo per Oddo

Sullo stesso argomento

 

sabato 17 marzo 2018 19:50

UDINE – Tre punti preziosissimi per il Sassuolo nell’anticipo della 29ª giornata di Serie A: il gol di Stefano Sensi condanna l’Udinese al quinto ko consecutivo (2-1) e allontana la squadra di Iachini, almeno per oggi, dalle zone calde della classifica. I neroverdi passano in vantaggio sul finire di primo tempo grazie all’incredibile autorete di Ali Adnan e subiscono il pari immediato di Fofana (convalidato dal Var), ma al 74’ è festa grande con il giovane centrocampista splendidamente servito da Politano. 

Udinese-Sassuolo 1-2: tabellino e statistiche

Classifica Serie A

AUTOGOLLONZO - Inizio di match abbastanza soporifero, è il solo Adjapong che prova a sbloccare il risultato con una conclusione che viene sporcata da Jankto e finisce alta di poco (19’). Nel finale di primo tempo la musica è totalmente diversa: prima arriva il vantaggio del Sassuolo (42’) con l’incredibile autogol di Ali Adnan – la palla sbatte sul ginocchio e s’infila nell’angolino difeso da Bizzarri – e due minuti più tardi il pareggio della squadra di Oddo con la straordinaria rete dalla distanza da parte di Fofana, convalidata dal Var in seguito alle proteste degli ospiti per un contatto tra Samir e Mazzitelli. Lo spettacolo di Politano si concretizza nella ripresa, quando in sessanta secondi si rende protagonista di ben due occasioni che portano il Sassuolo a un passo dal 2-1. Il gol è soltanto rimandato perché al 74’ ci pensa Sensi a fissare il risultato e a regalare i tre punti capitalizzando il gran taglio dell’esterno numero 16 che mette fuori causa l’intera difesa bianconera. Brividi nei minuti di recupero con il tiro di Balic, deviato di un soffio a lato da Acerbi, e con il colpo di testa di Jankto.

Articoli correlati

Commenti