Inter, goleada cercasi: Spalletti proverà a colmare il divario con la Lazio
© Inter via Getty Images
Serie A
0

Inter, goleada cercasi: Spalletti proverà a colmare il divario con la Lazio

Non solo una vittoria contro il Sassuolo nel prossimo turno: ai nerazzurri serve un’abbuffata di gol

MILANO - Ogni dettaglio potrebbe risultare decisivo nella corsa Champions: non solo i punti, ma anche la differenza reti. Tenuto conto che la Roma è ad un passo dal prendersi uno dei due posti, non sarebbe così sorprendente, infatti, se Inter e Lazio si ritrovassero a pari punti a fine torneo. Accadrebbe se, nel prossimo turno, i biancocelesti non andassero oltre il pareggio in casa del Crotone, con i nerazzurri a prendersi l’intera posta contro il Sassuolo a San Siro. A quel punto l’aggancio sarebbe realtà e ogni verdetto verrebbe rimandato allo scontro diretto dell’ultima giornata. Già, ma se Inter e Lazio pareggiassero cosa accadrebbe? Beh, tenuto conto che all’andata la sfida è terminata sullo 0-0, sarebbe inevitabilmente la differenza reti ad assegnare l’ultimo posto Champions. Da questo punto di vista, è la squadra di Inzaghi ad essere in vantaggio, avendo un +41 tra gol fatti e subìti, mentre gli uomini di Spalletti sono fermi a +36.

PRECEDENTI - E allora lo scenario potrebbe cambiare soltanto se i nerazzurri, oltre a battere il Sassuolo, lo sotterrassero di gol. Insomma, per ribaltare il confronto e mettere l’Inter in vantaggio, servirebbe una vittoria con 6 reti di scarto. Molto difficile evidentemente, ma non impossibile considerando che nei precedenti con la formazione neroverde ci sono due 7-0. Peraltro, in casa nerazzurra, ha dato fastidio il fatto che nei minuti finali del match con l’Udinese non sia stato assegnato l’evidente rigore su Karamoh: Mazzoleni poteva non aver visto, ma le immagini erano chiare, con la maglia del francese tirata tanto da provocarne la caduta, e gli addetti al Var avrebbero dovuto segnalare l’episodio. E’ vero che i 3 punti non erano in discussione, ma se l’Inter dovesse mancare la Champions proprio per la differenza di un gol?

EFFETTO SAN SIRO - Alla Pinetina, comunque, preferiscono evitare certi calcoli. Perché le partite vanno prima vinte e il Sassuolo, pur essendo già salvo, non verrà certo a fare una scampagnata. La certezza, comunque, è che gli uomini di Iachini troveranno un ambiente molto caldo. Sarà l’ultima della stagione a San Siro e i biglietti venduti sono già oltre 50mila. Insomma, si punta a quota 60 mila per certificare una stagione eccezionale a livello di presenze allo stadio: 1.026.177 spettatori complessivi, per una media di 57.010 a partita. 

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 0 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 20:45
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45