Giorgetti: «Il gesto di Bakayoko e Kessié? Vanno presi provvedimenti»

Il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri ha commentato quanto accaduto al termine della sfida di Serie A tra Milan e Lazio

© ANSA

ROMA - Nella sfida del Giuseppe Meazza tra Milan e Lazio il finale è stato incandescente. L'incontro è stato acceso fino all'ultimo respiro e i rossoneri si sono imposti per 1-0, ma dopo il triplice fischio si è scatenata una rissa. Il motivo è il gesto irrispettoso di Bakayoko e Kessié nei confronti di Acerbi, i quali hanno sventolato la maglia dell'avversario sotto la curva dei tifosi del Milan. Giancarlo Giorgetti, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport, ha commentato quanto accaduto.

Milan-Lazio: rissa a fine match, Bakayoko prende in giro Acerbi
Guarda la gallery
Milan-Lazio: rissa a fine match, Bakayoko prende in giro Acerbi

MILAN-LAZIO, SE A DECIDERE NON E' IL CAMPO

PROVVEDIMENTI"Lo sport è sana competizione, è correttezza e lealtà - ha dichiarato Giorgetti -. Mostrare la maglia di un altro giocatore per sbeffeggiarlo è prima di tutto un gesto stupido, inqualificabile, indegno dei valori dello sport e anche della maglia che indossano". Giorgetti prosegue: "Mi auguro che vengano presi i giusti provvedimenti per stigmatizzare quello che è accaduto".

Tare: "Lazio vittima del Var"
Guarda il video
Tare: "Lazio vittima del Var"

Da non perdere







Commenti