Inter-Lecce 4-0: Brozovic, Sensi, Lukaku e Candreva, quanti sorrisi per Conte
© Getty Images
Serie A
0

Inter-Lecce 4-0: Brozovic, Sensi, Lukaku e Candreva, quanti sorrisi per Conte

Partenza da applausi per il nuovo corso nerazzurro: apre Brozo, a segno i due nuovi acquisti, esordio per Barella, San Siro è una festa

Esterni che si trovano ad occhi chiusi, intensità e pressing, manovra pulita e una pioggia di gol: Conte vola basso con le parole in conferenza stampa, ma la sua Inter sembra una squadra già pronta a giocarsi il titolo con Juventus e Napoli. Il Lecce neopromosso si presenta volitivo a San Siro ma viene liquidato in poco più di venti minuti dall'uno-due letale Brozovic-Sensi, poi controllo del match da grande squadra e nella ripresa i sigilli di Lukaku per far dimenticare subito Icardi e quello del rinato Candreva a completare un esordio da sogno per il nuovo tecnico nerazzurro e il suo nuovo progetto vincente. 

Sensi e Lukaku volti nuovi Inter. De Vrij ko nel riscaldamento, gioca Ranocchia

Scelte annunciate e confermate in campo, quelle della vigilia: difesa a tre con D'Ambrosio per i nerazzurri, con Candreva e Asamoah esterni e il nuovo numero 9 belga a fare coppia in attacco con Lautaro Martinez. Icardi neanche in panchina, Conte deve rinunciare a De Vrij che si fa male nel riscaldamento, gioca Ranocchia. I salentini devono rinunciare a Mancosu, non al meglio, Liverani sceglie Falco tra le linee alle spalle di La Mantia e Lapadula. 

Coreografia per Diabolik. Lapadula spaventa l'Inter, poi Brozovic e show Sensi 

Squadre in campo, coreografia della Nord a tutta curva per Diabolik, il capo ultrà della Lazio scomparso. Un tiro di Sensi deviato in angolo, un Lecce che cerca di giocarsela a viso aperto: Falco fa cinquanta metri palla al piede in ripartenza e serve Lapadula, Handanovic esce e ritarda il tiro dell'avversario che poi prova il pallonetto a giro ma si vede respingere di testa il pallone da Skriniar a un metro dalla linea di porta. Replica nerazzurra con Candreva - con Asamoah coppia di esterni rigenerati dalla cura Conte - che trova Lautaro in area piccola, l'argentino schiaccia troppo il pallone che rimbalza e poi finisce alto sulla traversa. Poco male per l'Inter, perché il gol arriva subito dopo grazie a Brozovic: Asamoah gli addomestica il cambio di gioco di Candreva, il croato controlla e a giro dai venti metri fredda Gabriel, Conte esplode di gioia in panchina. E' il 21', il Lecce sbanda e l'Inter spietata affonda ancora il colpo tre minuti più tardi: fa tutto Sensi che controlla il suo primo tiro ribattuto, salta due uomini nello stretto e piazza il diagonale del raddoppio, godendosi il boato del Meazza. 2-0 e a questo punto sale in cattedra Handanovic, con un paio di interventi a risolvere situazioni complicate e a spegnere ogni velleità di rimonta degli uomini di Liverani fino all'intervallo. 

Lukaku, la prima volta con l'inchino. Rosso a Farias, eurogol Candreva

Si riparte con una fiammata in accelerazione di Lukaku che entusiasma i sessantacinquemila di San Siro, assist per Lautaro Martinez lungo di poco. E' il momento del belga, che trova a mezz'ora dalla fine anche la prima gioia personale da interista: scarico per Lautaro che esplode il destro, Gabriel non trattiene e il nuovo numero 9 dell'Inter si fa trovare pronto e reattivo a ribattere in rete, festeggiando la rete con un inchino allo stadio. Liverani prova a scuotere un Lecce ormai rassegnato con Mancosu e Farias, Conte approffita della partita virtualmente chiusa per regalare l'esordio a Barella. Passano i minuti, Sensi esce per Gagliardini (facendo segno a Conte di avere un problema dietro alla coscia sinistra) e Lautaro lascia il posto a Politano, mentre la gara di Farias dura 15': entrata da dietro sul polpaccio di Barella, La Penna tira fuori il rosso diretto. Finisce con una rete annullata a Politano (offside di Lukaku) e l'eurogol di Candreva per un poker da urlo che dopo novanta minuti di gioco lascia l'Inter da sola in testa al campionato. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...
Squadra PT Squadra PT
Juve 63 Sassuolo 32
Lazio 62 Cagliari 32
Inter 54 Fiorentina 30
Atalanta 48 Udinese 28
Roma 45 Torino 27
Napoli 39 Sampdoria 26
Milan 36 Genoa 25
Verona 35 Lecce 25
Parma 35 Spal 18
Bologna 34 Brescia 16
SERIE A - 26° GIORNATA
SABATO 29 FEBBRAIO 2020
Lazio - Bologna 2 - 0
Napoli - Torino 2 - 1
DOMENICA 01 MARZO 2020
Lecce - Atalanta 2 - 7
Cagliari - Roma 3 - 4
DOMENICA 08 MARZO 2020
Parma - Spal 0 - 1
Milan - Genoa 1 - 2
Sampdoria - Verona 2 - 1
Udinese - Fiorentina 0 - 0
Juve - Inter 2 - 0
LUNEDÌ 09 MARZO 2020
Sassuolo - Brescia 3 - 0

Calciomercato in Diretta