Pazza gara tra Verona e Torino: da 0-3 a 3-3 nel secondo tempo

Spettacolare lunch match al Bentegodi: i granata sembrano al sicuro grazie a una doppietta di Ansaldi e a un guizzo di Berenguer. Negli ultimi 21 minuti però l’Hellas rimonta con i gol di Pazzini, Verre e Stepinski
Pazza gara tra Verona e Torino: da 0-3 a 3-3 nel secondo tempo© ANSA
TagsVeronaTorino

VERONA - Scoppiettante ‘lunch match’ della 16ª giornata con 6 reti e un'incredibile rimonta del Verona sul Torino. I granata di Mazzarri dominano la gara per un'ora, ritrovandosi in vantaggio per 3-0, poi gli scaligeri di Juric hanno un sussulto e recuperano, fino al 3-3 finale. Al Bentegodi l’Hellas, reduce da due sconfitte consecutive, ritrova Kumbulla in difesa e schiera in attacco Di Carmine, autore di due reti nel match perso con l’Atalanta. Nel Torino non c’è inizialmente Belotti, che parte dalla panchina: Zaza è al centro della prima linea granata, supportato da Berenguer e Verdi.

VERONA-TORINO, TABELLINO E STATISTICHE

Verona-Torino, la cronaca

Nel primo tempo il Verona conferma di aver perso la solidità difensiva delle prime 13 giornate, concedendo svariate occasioni al Torino: già al 5’ Berenguer calcia addosso a Silvestri un pallone d’oro e un minuto più tardi Zaza impegna ancora il portiere scaligero. Al 22’ Verdi sfiora il palo su calcio di punizione poi al 24’ l’urlo di gioia granata è strozzato dal Var: Rincon va sul fondo e dà a Berenguer che infila in rete. L’arbitro La Penna convalida il gol, salvo poi annullarlo con l’aiuto della tecnologia: la palla, al momento dell’assist di Rincon, aveva superato la linea di fondo. Il Torino però continua a premere e trova il vantaggio al 36’: spunto di Berenguer, palla a Verdi e assist per Ansaldi che infila Silvestri con un potente sinistro in diagonale, da posizione defilata. Solo allo scadere del primo tempo il Verona riesce a pungere, ma il sinistro al veleno di Veloso è parato da Sirigu.

Pazzo Torino, da 0-3 a 3-3 contro il Verona!
Guarda la gallery
Pazzo Torino, da 0-3 a 3-3 contro il Verona!

Pazzini ispira la rimonta del Verona

Nella ripresa il Verona appare più aggressivo, ma è il Torino ad affondare il colpo altre due volte. Al 55’ i granata raddoppiano con Berenguer, che prima vince il duello con Rrahmani e poi finalizza con un’incredibile carambola che tocca il palo e gonfia la rete. Terzo gol del Torino al 60’ con Ansaldi, che trafigge Silvestri con un potente sinistro dai 20 metri sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sul 3-0 per i granata il match si riapre al 69’ grazie a un rigore, concesso al Verona con l’aiuto del monitor Var, per un tocco di braccio di Bremer. Pazzini, entrato da pochi minuti, trasforma dal dischetto. Lo stesso Pazzini ispira la seconda rete dell’Hellas con una spettacolare girata dal limite al 76’: Sirigu devia sul palo, ma Verre è lesto ad appoggiare in porta. I padroni di casa, sostenuti dal pubblico del Bentegodi, ci credono e trovano il 3-3 all’84’: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Veloso, Faraoni offre uno splendido pallone sul secondo palo per Stepinski (anche lui subentrato come Pazzini) che, approfittando della dormita di Ola Aina, mette dentro da pochi passi. Il match si chiude qui: Mazzarri è deluso, Juric sorride per la sconfitta evitata con l'orgoglio.

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti