Serie A
0

Milan costretto al pari dal Sassuolo, gioia Bologna: 2-1 all'Atalanta

Il Var annulla la rete di Theo Hernandez, traversa e palo negano la firma a Leao: 0-0 rossonero nella festa per i 120 anni. Palacio show al Dall’Ara: Mihajlovic batte Gasperini

Milan costretto al pari dal Sassuolo, gioia Bologna: 2-1 all'Atalanta
© LAPRESSE

Il Milan non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Sassuolo nella festa per i 120 anni di storia: il Var annulla la rete di Theo Hernandez nel primo tempo, la traversa e il palo fermano Leao e costringono la squadra di Pioli al pareggio dopo le due vittorie nelle trasferte di Bologna e Parma. Piatek resta a secco, San Siro si divide: applausi e fischi per l’attaccante polacco. Nell’altra sfida domenicale grande prestazione della squadra di Mihajlovic, oggi in panchina, che batte 2-1 l’Atalanta con i gol di Palacio (standing ovation del Dall’Ara per il migliore in camp) e Poli: inutile la rete di Malinovskyi per la squadra di Gasperini.

Classifica Serie A

Milan-Sassuolo 0-0

Il lampo di Caputo che termina sopra la traversa lascia presto il posto al predominio territoriale dei rossoneri che sfiorano il vantaggio con Bonaventura e Calhanoglu e lo trovano con Theo Hernandez al 31’: il gol del terzino francese è però annullato dal Var per il tocco di mano in area di Kessie. Donnarumma nega a Kyriakopoulos la rete dell’1-0, Bennacer ci va vicinissimo poco più tardi: bravissimo Berardi nell’occasione a murare la conclusione a porta libera dell’ex centrocampista dell’Empoli. Inizio di ripresa shock per il Milan che rischia di andare sotto con Boga e Ferrari e si gioca la carta Paquetà al 56’. Pegolo show negli ultimi venti minuti: doppia parata decisiva su Calhanoglu e Bonaventura. San Siro diviso tra i fischi e gli applausi nel momento del cambio di Piatek che lascia il posto a un indiavolato Leao: traversa all’83’, palo all’87’.

Bologna-Atalanta 2-1

L’Atalanta ha l’opportunità di aprire la sfida del Dall’Ara già nei primi minuti: Malinovskyi calcia al volo dopo una combinazione con Pasalic, la conclusione esce a lato di pochissimo. Nel Bologna, che ha Mihajlovic in panchina, torna Orsolini: l’ex attaccante di proprietà Juve è un fattore decisivo e mette lo zampino nell’1-0 rossoblù firmato da Palacio al 12’. La buona reazione della squadra di Gasperini è sciupata dall’incredibile errore di Pasalic, che da due passi manda incredibilmente alle stelle, poi è Gollini al 45’ a tenere ancora in vita i compagni grazie a un intervento prodigioso sull’autore del vantaggio. Secondo tempo ben più movimentato: al colpo di testa vincente di Poli (53’) risponde subito Malinovskyi sfruttando l’assist del neoentrato Barrow. Atalanta ripetutamente a un passo dal pareggio, all’89’ Danilo lascia il Bologna in dieci per doppio giallo ma il forcing nerazzurro non si concretizza.

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti