Serie A
0

Fiorentina-Genoa 0-0: Dragowski super, para un rigore a Criscito

Iachini rallenta dopo due vittorie consecutive, è comunque il quarto risultato utile da quando ha sostituito Montella sulla panchina dei viola. Nella ripresa Castrovilli viene sostituito da Eysseric per un lieve malore

Fiorentina-Genoa 0-0: Dragowski super, para un rigore a Criscito
© Getty Images

Iachini non interrompe la striscia positiva, ma frena in casa contro il Genoa. Finisce senza reti la sfida al Franchi: è il quarto risultato utile per il tecnico che ha sostituito Montella e finora ha conquistato otto punti rilanciando i viola. La sua squadra ha fatto la partita anche oggi, però le occasioni migliori le avute il Genoa. Il rigore sbagliato da Criscito, il primo nella sua carriera, e tre grandi interventi nel finale di un super Dragowski hanno tenuto il risultato inchiodato sullo 0-0. Dopo due sconfitte consecutive, il Genoa conquista un punto che gli permette di agganciare Spal e Brescia in fondo alla classifica. 

Chiesa titolare con Cutrone

Iachini può fare affidamento su Chiesa, che a inizio settimana non era in perfette condizioni. Al suo fianco c’è Cutrone, che vince il ballottaggio con Vlahovic. Nicola invece si affida alla coppia Pandev-Favilli. La Fiorentina parte fortissima e al 9’ centra la traversa con Milenkovic, di testa su calcio d’angolo. Il Genoa regge l’onda d’urto e poi al 13’ ha la grandissima chance di passare in vantaggio la prima volta che si affaccia nell’area viola. Pezzella stende Favilli in area, è rigore.

Criscito sbaglia il primo rigore in carriera

Criscito però sbaglia per la prima volta in carriera dal dischetto, calciando centrale addosso a Dragowski. Il portiere della Fiorentina è al terzo rigore parato. Il Genoa ha un’altra occasione al 22’ con Favilli dal limite, ma il pallone esce di poco dopo una deviazione. Cutrone prova a rispondere subito, però non trova la porta. Chiesa è pericoloso in un altro paio di occasioni. Il primo tempo si chiude in grande equilibrio dopo una partenza a razzo dei viola. Nel secondo tempo i ritmi si abbassano e occasioni vere e proprio non ci sono. Qualche tentativo da fuori area per entrambe le squadre ma niente di più.

Castrovilli esce per un malore

Al 65’ improvvisamente Castrovilli si piega a terra e attira l’attenzione dell’arbitro per un lieve malore. Il centrocampista viola è lucido ma non riesce a continuare per un giramento di testa e viene sostituito da Eysseric. La Fiorentina torna a farsi pericolosa al 70’ con Eysseric che entra subito in partita e impegna Perin in una difficile parata, poi ci prova anche in tap-in, ma Behrami devia in angolo. Al 79’ Chiesa parte da solo da centrocampo e chiude l’azione con un gran diagonale, deviato in angolo da Perin.

Dragowski salva tutto nel finale

Nel finale si sveglia il Genoa, ma trova ancora un super Dragowski, che prima sventa l’autogol di Milenkovic all’84’ con un grande riflesso, poi alza sulla traversa un tiro velenoso di Biraschi. All’88’ Pinamonti in contropiede si divora il gol, facendosi respingere il tiro da Dragowski. La Fiorentina rallenta, ma chiude la terza partita senza incassare gol. Nel prossimo turno c'è la Juve allo Stadium: i viola dovranno andare a Torino senza Milenkovic e l'ex Caceres, che erano diffidati e sono stati ammoniti. Problemi in difesa per Iachini.

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 3 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 2 - 0
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45