Serie A, ora la gente allo stadio già in estate: ecco il piano

Con la curva dei contagi in calo si potrà lavorare su un piano per aprire gli spalti al pubblico garantendo il distanziamento. La soluzione: due posti vuoti accanto a una poltroncina occupata. L’associazione dei Delegati: «Verso agosto-settembre possibile una prima riapertura» E il Lecce pensa all’ingresso a turno per gli abbonati
Serie A, ora la gente allo stadio già in estate: ecco il piano© LAPRESSE
Furio Zara

Vinta la prima sfida - riprendere a giocare - ora ci si attrezza per la seconda: riportare la gente allo stadio. Strada non semplice, ma percorribile per ridare al calcio il senso che ha. La volontà di tutte le parti in causa - club, FIGC, Lega Serie A, Governo - va nella stessa direzione. A dettare i tempi sarà la curva del contagio, ma c’è già un primo piano organizzativo. Riaprono cinema e teatri, spiagge, centri estivi per bambini e parchi tematici e festival (il Giffoni), riaprono le spa e i rifugi alpini, le palestre e le piscine, ok per sagre e fiere, via libera persino alle discoteche. Riapre l’Italia, ma a restare chiusi sono soltanto due luoghi-comunità: stadi e scuole. Qui ci occupiamo degli stadi.

Nuovo calendario Serie A e Coppa Italia: ecco tutte le date e le giornate
Guarda la gallery
Nuovo calendario Serie A e Coppa Italia: ecco tutte le date e le giornate

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti