Pulcini: "Giocare alle 21:45 un autentico disastro. L'AIC intervenga"

Il responsabile medico della Lazio: "Una minaccia alla salute, più sono le ore che si perdono di recupero, maggiore sarà la sindrome che porta ad esaurimento fisico"
Pulcini: "Giocare alle 21:45 un autentico disastro. L'AIC intervenga"© Getty Images

ROMA - "Giocare alle 21:45 dal punto di vista medico è un autentico disastro per la salute, al di là di chi vince o perde. Con questi ritmi vanno incontro ad un esaurimento fisico. Più sono le ore che si perdono di recupero, maggiore sarà la sindrome che porta ad esaurimento fisico: la salute è minacciata seriamente". Questo il monito di Ivo Pulcini, responsabile medico della Lazio, ai microfoni di Radio Punto Nuovo. "L'AIC ne prenda coscienza e trovi un accordo per giocare prima, anche alle 20:45. Lotito? Non voglio difenderlo, lo tratto con massimo rispetto. Conoscendolo profondamente, si cambierebbe idea sul suo conto. I nostri giocatori li abbiamo caricati per sabato, più c'è suspense, più siamo contenti". 

Lazio, il punto sull’infermeria: tutti i giocatori infortunati
Guarda la gallery
Lazio, il punto sull’infermeria: tutti i giocatori infortunati

Ancora Pulcini: "In tutta la mia esperienza con le varie Federazioni Nazionali, ho capito che ci vogliono 4 ingredienti per essere in forma: efficienza psichica, tenutafisica, esigenza tecnica e la tattica. Nel cesto delle qualità, trionfa il risultato che mette in risalto una prestazione eccellente. A monte di questo c'è anche un'educazionesanitaria, lo stimolo maggiore è l'entusiasmo che dia l'endorfina giusta che non fa abbattere i giocatori. Creatina? Al massimo 5 o 6 grammi se necessario, oltre è considerato doping ed io ho avvertito i medici sociali" ha concluso.

Serie A, Il Top della 27a giornata
Guarda il video
Serie A, Il Top della 27a giornata

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti