Torino-Genoa 3-0: super Belotti, Longo è vicino alla salvezza

Lo scontro diretto lo vincono i granata, più organizzati e cinici in avanti. Il Gallo trascina la squadra, Bremer e Lukic completano il tris che condanna Nicola

© ANSA

TORINO - Gioia, sollievo, tranquillità, tutto questo porterà al Torino la vittoria contro il Genoa. Longo si aggiudica lo scontro-salvezza spartiacque per la stagione perché ora i granata salgono a 37 punti, a +8 sul Lecce terzultimo. La squadra di Nicola invece resta a una sola lunghezza dalla retrocessione. Bremer, Lukic e Belotti firmano il 3-0 e mettono ko il Genoa. 

Il tabellino di Torino-Genoa

La classifica di Serie A

Bremer di testa

La partita per la salvezza sia Longo che Nicola se la giocano senza paura con i tridenti. Il Torino lo guidano Belotti, Zaza e Verdi, il Genoa l'ex Iago Falque, Sanabria e Pinamonti che al 7' sporca i guantoni di Sirigu. La risposta dei granata è affidata ai centimetri e a un uomo solo: Bremer. Il centrale prima si divora il vantaggio di testa, poi al 32' incorna da calcio d'angolo lo spiovente di Verdi, riscattandosi dall'errore. 

Lukic e un super Belotti per il 3-0

La ripresa si apre con la doppia chance per il Genoa: Sanabria impegna Sirigu centralmente, poi Schone carica il destro da fuori sul quale il portiere vola a mano aperta. Nicola prova a rafforzare l'attacco inserendo Pandev per Sanabria e Destro per Falque, poi rispolvera Criscito, tornato dall'infortunio. Contromosse di Longo che manda dentro Izzo per Lyanco, a rischio doppio giallo, Ola Aina e Lukic per Ansaldi e Verdi. Al 76' proprio Lukic mette in ginocchio il Genoa: straordinaria percussione di Belotti che allunga e tiene botta, si ferma e con lucidità serve lo scarico al serbo che a giro indovina l'angolo: 2-0. Al 90' il Gallo utilizza le ultime forze per firmare il tris: 7° gol consecutivo, un bolide mancino sotto la traversa da applausi.

Commenti