Serie A
0

Crotone-Milan 0-2: Kessie e Brahim Diaz in gol, Rebic va ko

La squadra di Pioli vince anche senza Ibrahimovic: il centrocampista sblocca su rigore, il fantasista festeggia la prima firma in Serie A nella ripresa. Il croato esce dolorante per un brutto infortunio al gomito

Crotone-Milan 0-2: Kessie e Brahim Diaz in gol, Rebic va ko
© ANSA

Il Milan si rituffa in campionato dopo la vittoria in Europa League contro il Bodo/Glimt e lo fa benissimo, battendo 2-0 allo Scida il Crotone dell’ex Stroppa. Senza Ibrahimovic, ma con un fuoriclasse in forma straripante come Calhanoglu, la squadra di Pioli festeggia il secondo successo di campionato con il rigore di Kessie e la prima firma in Serie A di Brahim Diaz, arrivata all’inizio della ripresa. L’unica nota stonata della giornata il ko di Rebic, costretto a lasciare il campo dolorante al 57’ per un brutto infortunio al gomito dopo aver “regalato” nel recupero della prima frazione il penalty che ha permesso ai rossoneri di sbloccare il match. 

Crotone-Milan 0-2: tabellino e statistiche

Classifica Serie A

Kessie sblocca su rigore

La squadra di Pioli, dopo un avvio che ha sorriso al Crotone, ha prontamente ristabilito le gerarchie contando sull’apporto di Tonali in mezzo al campo e sulla fantasia di Brahim Diaz, anche lui all’esordio da titolare. Chi ha continuato a stupire, mostrando una forma invidiabile già dal post lockdown, è stato il solito Calhanoglu, mai timido e autore di un paio di conclusioni che hanno spaventato Cordaz. Dall’assist del turco è nata la traversa di Kjaer al 20’, dall’esplosività di Rebic il rigore trasformato glacialmente da Kessie che ha portato il Milan sull’1-0 sul finale di primo tempo: inutili le proteste dei giocatori di casa che hanno recriminato per un presunto tocco di braccio del croato, giudicato non punibile dal Var, in occasione del contatto con l’ex juventino Marrone. 

Brahim gol, Rebic ko

L’incapacità di trovare una reazione da parte del Crotone ha spianato la strada al raddoppio rossonero, costruito ancora una volta da Calhanoglu - assist no look per Saelemaekers - e realizzato da Brahim Diaz, il più lesto a girare in rete il pallone che ha chiuso virtualmente il match (50’). Poco più tardi la serata di Pioli è stata resa meno dolce dal brutto ko di Rebic, protagonista di un contrasto finito malissimo: l’attaccante è caduto, si è fatto male al gomito ed è andato dritto negli spogliatoi lasciando il posto al giovane Colombo. Nel finale qualche fiammata dei padroni di casa con Kjaer che ha rischiato l’autogol nel tentativo di anticipare Simy e, tra gli altri, l’ingresso di Leao, tornato dopo il lungo stop a causa della positività al Coronavirus e subito nel vivo del gioco. Al Milan adesso non resta che preparare l’impegno di giovedì contro i portoghesi del Rio Ave: in ballo la fase a gironi di Europa League. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 5° GIORNATA
VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020
Sassuolo - Torino 3 - 3
SABATO 24 OTTOBRE 2020
Atalanta - Sampdoria 15:00
Genoa - Inter 18:00
Lazio - Bologna 20:45
DOMENICA 25 OTTOBRE 2020
Cagliari - Crotone 12:30
Benevento - Napoli 15:00
Parma - Spezia 15:00
Fiorentina - Udinese 18:00
Juve - Verona 20:45
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020
Milan - Roma 20:45