Serie A
0

Lazio-Inter 1-1: Milinkovic risponde a Lautaro. Espulsi Immobile e Sensi

Finisce in parità il big match dell'Olimpico: i nerazzurri in vantaggio con il gol dell'argentino al 30', poi al 55' il pareggio del serbo. Cartellino rosso nel secondo tempo per il bomber biancoceleste (69') e il centrocampista interista (86')

Lazio-Inter 1-1: Milinkovic risponde a Lautaro. Espulsi Immobile e Sensi

ROMA - Intensità, occasioni, gol, espulsioni e tante emozioni: Lazio-Inter è stata tutto questo e anche molto di più. Una partita molto combattuta quella andata in scena allo stadio Olimpico, valida per la terza giornata di Serie A, e che alla fine è terminata 1-1 dopo i gol di Lautaro Martinez (30') e Milinkovic-Savic (55'). La squadra di Simone Inzaghi conquista un punto molto importante considerando lo sviluppo della gara (tre infortuni e un gol da rimontare dopo i primi 45') e soprattutto dà una grande dimostrazione di forza: nonostante le tante avversità i biancocelesti sono riusciti a riequilibrare l'iniziale svantaggio e anche a creare diverse occasioni per raddoppiare. Non solo. Anche dopo l'espulsione di Immobile la Lazio è riuscita a resistere conservando un pareggio prezioso. Qualche rammarico in più per l'Inter di Antonio Conte che dopo il gol dell'1-0 del primo tempo non è riuscita a raddoppiare (occasioni importanti a inizio ripresa sprecate) e che invece, dopo aver subito il gol di Milinkovic, ha anche rischiato di subire il 2-1. Nel finale l'occasione più importante è stata per Brozovic ma la conclusione del croato, deviata da Akpa Akpro, si stampa sul palo. Subito dopo anche l'espulsione di Sensi. Il risultato però non cambia più: finisce 1-1 all'Olimpico.

Serie A, Lazio-Inter 1-1: tabellino e statistiche

Classifica Serie A

LE SCELTE - Inzaghi in avvio si affida alla stessa formazione iniziale scelta con Cagliari e Atalanta (contro i nerazzurri forfait durante il riscaldamento per Correa, con Caicedo in campo dal 1’). Il tecnico biancoceleste recupera Radu in difesa e l'argentino in attacco. Accanto all’ex Siviglia e Samp c’è Immobile. Per l’Inter di Conte 3-4-1-2 con Lukaku e Lautaro Martinez nel reparto offensivo. Vidal titolare.

Infortunio per Radu, entra Bastos

In avvio subito ritmi altissimi, con la Lazio che prende in mano il controllo del gioco affidandosi alle percussioni sulla destra di Lazzari. L'Inter però non sta a guardare e risponde subito aumentando il pressing e l'intesità della manovra, alzando di conseguenza il suo baricentro. Al 16' però primo cambio per Inzaghi che deve sostituire Radu (infortunio muscolare): al suo posto entra Bastos. Al 18' prima occasione del match: ripartenza veloce di Lazzari, cross preciso per Correa che però di testa conclude alto sopra la traversa. E non è finita qui perché un minuto dopo è Luis Alberto a cercare il gol del vantaggio con un sinistro potente dal limite dell'area ma Handanovic respinge in corner.

Lautaro Martinez sblocca, Lazio altri due ko

Al 28' prima occasione anche per l'Inter con Lautaro Martinez rapido a girare di prima il cross di Barella ma il destro finisce sul fondo. È solo il preludio al gol che si materializza un minuto più tardi: Perisic entra in area di rigore, la difesa della Lazio contrasta l'azione del croato ma il rimpallo finisce sui piedi di Lautaro che davanti a Strakosha non sbaglia sbloccando il risultato. L'1-0 dà ancora più convinzione all'Inter che con il passare dei minuti prende sempre di più il controllo della partita. Al 34' inoltre Inzaghi deve già effettuare il secondo cambio per un altro infortunio: c'è Fares (all'esordio con la maglia della Lazio) per Marusic. E prima dell'intervallo altro ko per Lazio, il terzo in 48' (compresi i 3' di recupero): anche Bastos deve fare i conti con un problema muscolare e per Inzaghi è davvero emergenza totale in difesa.

Bastos ko, entra Parolo

Nella ripresa subito altro cambio per Inzaghi: entra Parolo per Bastos con Acerbi che scala a sinistra e l'ex Parma al centro della difesa in un ruolo davvero inedito. Al 47' subito occasione per l'Inter che sfiora il raddoppio: Lautaro fonisce un assist perfetto per Lukaku che dal limite cerca il tiro di precisione sul secondo palo ma il pallone esce di poco sul fondo. Passano solo 4' e il bomber argentino ha un'altra grande opportunità ma la girata di destro dall'interno dell'area va fuori dallo specchio per una questione di centimetri.

Milinkovic pareggia, Immobile e Sensi espulsi

La Lazio però non si arrende e al 55' trova il pareggio: cross lungo e teso di Acerbi per Milinkovic-Savic che anticipa tutti e di testa trova la deviazione vincente. Il gol dà coraggio alla squadra di Inzaghi che al 57' avrebbe anche la chance del 2-1: il colpo di testa di Parolo, sugli sviluppi di un corner, non centra lo specchio della porta. In questa fase del match però è la Lazio a controllare il gioco e prima con Luis Alberto (respinta di Handanovic) e poi con Immobile (tiro alto) sfiora il raddoppio. Conte, dunque, al 67', prova a cambiare qualcosa: dentro Sensi e Young per Perisic e Gagliardini. Al 69' episodio chiave della partita: intervento di Vidal su Immobile, l'arbitro Guida fischia la punizione. Poi, dopo il fallo, il centrocampista cileno va a dire qualcosa all'attaccante della Lazio che sbracciando lo colpisce con la mano. L'arbitro punisce il gesto del bomber ed estrae il cartellino rosso. Ammonizione per Vidal. Passano 4' e Conte sostituisce il cileno inserendo al suo posto Brozovic. Al 79' altro doppio cambio di Conte: in campo D'Ambrosio e Sanchez per Skriniar e Lautaro. Un minuto dopo anche per Inzaghi doppia sostituzione: entrano Escalante e Akpa Akpro per Leiva e Luis Alberto. Anche se in 10 però la Lazio non rinuncia ad attaccare e con Correa, all'82', va vicina al gol ma la conclusione dell'argentino finisce di poco sul fondo. L'Inter nel finale però cerca la vittoria e l'occasione creata all'85' è clamorosa: discesa sulla sinistra di Bastoni, cross al centro, la difesa della Lazio allontana ma sulla ribattuta arriva Brozovic che prova il tiro vincente dal limite ma la respinta di Akpa Akpro si stampa sul palo. Pochi secondi più tardi, nel tentativo di accelerare una rimessa laterale, Sensi allontana Patric che cade a terra. L'arbitro Guida, anche in questo caso, non fa sconti ed estrae il rosso per il centrocampista nerazzurro. Cartellino giallo per lo spagnolo. Nei minuti finali (compresi i 4' di recupero) sia la Lazio che l'Inter cercano con tutte le forze il gol della vittoria ma il risultato non cambia più: il big match dell'Olimpico finisce 1-1.

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 5° GIORNATA
VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020
Sassuolo - Torino 3 - 3
SABATO 24 OTTOBRE 2020
Atalanta - Sampdoria 1 - 3
Genoa - Inter 0 - 2
Lazio - Bologna 2 - 1
DOMENICA 25 OTTOBRE 2020
Cagliari - Crotone 4 - 2
Benevento - Napoli 1 - 2
Parma - Spezia 2 - 2
Fiorentina - Udinese 3 - 2
Juve - Verona 1 - 1
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020
Milan - Roma 3 - 3