Crotone-Atalanta 1-2: show di Muriel, ma Hateboer e Romero vanno ko

Gasperini torna a prendersi i tre punti in campionato con la doppietta del colombiano che rende inutile il gol di Simy. L’esterno e il centrale in dubbio per la sfida di Champions contro il Liverpool
Crotone-Atalanta 1-2: show di Muriel, ma Hateboer e Romero vanno ko© LAPRESSE
3 min

L’Atalanta torna alla vittoria in campionato dopo i ko con Sampdoria e Napoli e lo fa per 2-1 in casa del Crotone, ancora ancorato a quell’unico punto conquistato contro la Juventus. Allo Scida brilla il solito Muriel, autore della doppietta che ha reso vano il gol di Simy e ha rilanciato Gasperini, costretto oggi a fare i conti con i ko muscolari di Hateboer e Romero. La loro presenza per la sfida di Champions di martedì contro il Liverpool è a forte rischio.

Muriel, doppietta e balletto: l’Atalanta torna alla vittoria
Guarda la gallery
Muriel, doppietta e balletto: l’Atalanta torna alla vittoria

Atalanta, Muriel show

È la solita Atalanta di Gasperini. Un possesso palla di qualità e uno strapotere fisico che annullano sul nascere le idee degli avversari. Allo Scida va così, tolta una fiammata di Reca è la squadra nerazzurra a prendere le redini del gioco con un Gomez in versione play a tutto campo e con un Muriel che lavora da terminale di una macchina perfetta. Il colombiano si fa sbarrare la strada da Cordaz in un paio di occasioni, poi si prende la propria rivincita firmando la doppietta personale al 26’ e al 38’: si beve Luperto sull’1-0 e capitalizza un’azione nata dall’errore di Benali sul 2-0. Il Crotone prova subito a rientrare in partita e lo fa poco prima del recupero con il gol di Simy, bravissimo a battere Sportiello da due passi.

Hateboer e Romero ko

Gasperini pensa anche al Liverpool e a inizio ripresa richiama Gomez e Muriel, rimpiazzandoli con Ilicic e Zapata. L’Atalanta continua ad aggredire la squadra di Stroppa, ma concede qualche sbavatura come quella clamorosa di Mojica che serve inavvertitamente Messias, stoppato alla fine dall’intervento provvidenziale di Freuler. La sfortuna si accanisce con la Dea, che perde prima Hateboer e poi Romero, entrambi per problemi muscolari. Ma lo spettacolo non latita neanche nell’ultimo quarto d’ora, scampolo di partita che vede Zapata grande protagonista. Il gigante colombiano tenta più volte di calare il tris, lavorando da uomo d’area e a tratti anche da rifinitore, la difesa calabrese però alza il muro e chiude la sfida sul 2-1.

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti