Milan-Atalanta 0-3: Pioli, brutto ko. Ma è campione d'inverno

I bergamaschi travolgono i rossoneri con i gol di Romero, dello sloveno su rigore e di Zapata, che colpisce anche un palo. L'Inter non ne approfitta: Ibra e compagni chiudono primi il girone d'andata
Milan-Atalanta 0-3: Pioli, brutto ko. Ma è campione d'inverno© ANSA

Il ciclone Atalanta si abbatte sul Milan. La squadra di Gasperini supera a San Siro 3-0 la capolista con una prestazione perfetta. Romero, Ilicic (su rigore) e Zapata decidono il match, ma è tutta l’Atalanta a brillare: con personalità, forza, intensità e tecnica ha schiacciato quella che è comunque la squadra campione d’inverno. Il Milan, complice il pari dell’Inter, infatti chiude il girone d’andata in testa. Ma Pioli ora dovrà dimostrare che questo è stato solo un incidente di percorso. E per farlo avrà a disposizione anche i nuovi acquisti: oggi hanno debuttato Meite (malino) e Mandzukic (subito nel vivo). 

Atalanta show a San Siro, il Milan va ko
Guarda la gallery
Atalanta show a San Siro, il Milan va ko

Sblocca Romero

Pioli schiera Castillejo e Leao con Ibra, che tocca le 600 presenze in campionato con i club. A centrocampo c’è il nuovo acquisto Meite. Senza Romagnoli, in difesa c’è Kalulu. Gasperini risponde con la coppia d’attacco Ilicic-Zapata.
Dopo qualche squillo iniziale del Milan, l’Atalanta prende campo e comincia a macinare gioco. La difesa rossonera fatica a contrastare le folate dei bergamaschi. Ma soprattutto trova difficoltà nell’innescare gli attaccanti velocemente dopo aver recuperato palla. Al 26’ arriva il meritato vantaggio: cross di Gosens, Romero in tuffo anticipa un sorpreso Kalulu e di testa beffa Donnarumma. L’Atalanta legittima il vantaggio schiacciando per lunghi tratti il Milan nella propria metà campo. Davanti, solo Ibra crea qualche grattacapo agli avversari: troppo poco.

I bergamaschi dilagano

Pioli lascia negli spogliatoi Meite e ad inizio ripresa schiera Brahim Diaz. Al 52’ però Kessie sbraccia in area e colpisce al volto Ilicic: l’arbitro Mariani assegna il rigore e lo stesso giocatore sloveno trasforma. Al Milan piove sul bagnato: si fa male Kalulu ed entra Musacchio. Però i rossoneri alzano ritmi e baricentro e costringono l’Atalanta a difendersi di più. Più tardi Pioli cambia l’attacco e mette dentro Mandzukic e Rebic per Castillejo e Leao. Al 73’ i bergamaschi hanno la possibilità di chiudere definitivamente la pratica, ma un colpo di testa di Zapata si stampa sul palo. Il gol è solo rimandato, anche perché l’Atalanta in contropiede è pericolosa ogni volta in cui supera la metà campo. Sempre Zapata, di sinistro, supera Donnarumma e porta il risultato sul 3-0. Di fatto il match finisce qui. Cade la capolista e cade meritatamente. 

MILAN-ATALANTA 0-3: TABELLINO E STATISTICHE

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti