Sassuolo-Verona 3-2: commento al risultato della partita

De Zerbi soffia l'ottava posizione in classifica a Juric, espulso all'89': il gol decisivo lo realizza Traorè dopo quelli di Locatelli, Lazovic, Djuricic e Dimarco
Sassuolo-Verona 3-2: commento al risultato della partita© Getty Images
TagsSerie ASassuoloVerona

Ci si aspettava una partita aperta e spettacolare e le due squadre non hanno disatteso le aspettative. La sfida delle 15 tra Sassuolo e Verona è valsa l'ottavo posto della classifica di Serie A: De Zerbi lo ha soffiato a Juric vincendo 3-2 grazie al gol decisivo di Traorè, che ha portato per la terza ed ultima volta in vantaggio i padroni di casa. Il primo tempo era stato aperto da Locatelli e chiuso da Lazovic; nella ripresa avevano segnato Djuricic e poi Dimarco, un minuto prima del 3-2 dell'ivoriano. Questi tre punti permettono al Sassuolo di scavalcare il Verona in classifica (39 contro 38) e arrivare a -7 dalla Lazio.

Gol, emozioni e spettacolo: il Sassuolo batte il Verona 3-2
Guarda la gallery
Gol, emozioni e spettacolo: il Sassuolo batte il Verona 3-2

Locatelli apre e Lazovic chiude: primo tempo in parità

Il Sassuolo trova la via del gol dopo soli 4' con Locatelli, che sveglia il Verona caricando il piattone destro da fuori area e depositando il pallone in porta, alla sinistra di Silvestri. La reazione ospite raggiunge il culmine al 12', quando Consigli è chiamato ad un intervento super sul colpo di testa da posizione ravvicinata di Barak. Al 16' Tameze prova ad imitare Locatelli, ma la sua conclusione dalla distanza non è altrettanto precisa; la ghiotta occasione per il pareggio capita a Faraoni che, a tu per tu con il portiere di casa, sbaglia il controllo e permette all'estremo difensore di recuperare il pallone con facilità. Le azioni si susseguono numerose, ma scarseggiano le occasioni da gol: al 28' Ceccherini prova a pareggiare con una pretenziosa rovesciata, mentre un minuto dopo Faraoni atterra Djuricic e diventa il primo ammonito della partita. Berardi si iscrive alla lista dei tiratori al 35', con un rasoterra che finisce di poco fuori, alla sinistra della porta difesa da Silvestri. Il pareggio arriva nei minuti finali del primo tempo, esattamente al 42': Lazovic, lasciato solo nella parte sinistra dell'area avversaria,  ha tutto il tempo di controllare, mirare, tirare e battere Consigli. Dopo un minuto di recupero l'arbitro Prontera manda le squadre negli spogliatoi.

Festival del gol con Djuricic e Dimarco, ma la decide Traorè 

Juric ad inizio secondo tempo cambia Faraoni per Dimarco. Al termine della prima azione ospite Lasagna cade in area e Juric reclama a gran voce un calcio di rigore che però non viene assegnato. Al 51' invece i padroni di casa tornano in vantaggio con Djuricic: l'attaccante si avventa su un pallone vagante in area e lo trasforma nel 2-1 con un destro che non lascia scampo a Silvestri. Il serbo dopo l'esultanza viene ammonito per aver sfilato la maglietta. Il ritmo si alza, così come il nervosismo e i cartellini gialli fioccano: il terzo del match arriva al 55' per Magnani. Primi due cambi per il Verona: dentro Dawidowicz e Sturaro per Gunter e Tameze. Al 60' Zaccagni regala ai suoi l'illusione del pareggio, ma il suo gol viene annullato per fuorigioco. La punizione di Berardi al 65' è ben indirizzata, Silvestri però vola e devia in calcio d'angolo. Altri cambi: Boga, Traorè e Bessa rilevano Djuricic, Defrel e Magnani. Gli ospiti si lanciano in avanti alla ricerca del pareggio ed inevitabilmente offrono più spazio alle ripartenze dei padroni di casa che sprecano al 73' con Traorè una buona occasione per allungare le distanze. Locatelli diventa il quarto ammonito della gara al 77' e subito dopo succede di tutto: prima Ferrari salva sulla linea un pallonetto di Barak (78'), poi Dimarco trova il 2-2 con un potente e preciso tiro dalla sinistra (79') ed infine Traorè riporta in vantaggio il Sassuolo, firmando il 3-2 dopo una mischia in area ospite (81'). Tre minuti di fuoco che portano ad altre sostituzioni: in campo Ayhan, Lopez e Salcedo al posto di Chiriches, Locatelli e Zaccagni. All'89' Juric viene espulso e nei quattro minuti di recupero arriva solo il quinto cartellino giallo, sventolato all'autore del gol vittoria, Traorè. Il triplice fischio di Prontera assegna i tre punti a De Zerbi, che soffia via l'ottavo posto in classifica a Juric.

SASSUOLO-VERONA 3-2: TABELLINO E STATISTICHE

Mister Calcio Cup europei

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti