Roma-Atalanta 1-1: commento al risultato della partita

Cristante risponde a Malinovsky, espulsi Gosens e Ibanez. L'Inter resta prima a +10
Roma-Atalanta 1-1: commento al risultato della partita© LaPresse
TagsRomaatalantaSerie A

ROMA - D'orgoglio e di carattere. Sotto per un gol di Malinovsky e schiacciata dal ritmo incessante dell'Atalanta, la Roma trova la forza di resistere e, una volta in superiorità numerica per l'espulsione di Gosens, prendersi il pareggio con un gran gol dell'ex Cristante. La prova generale verso la grande sfida della settimana prossima contro il Manchester United consegna a Fonseca una Roma in difficoltà soprattutto nel gioco veloce e fisico dei bergamaschi, ma comunque viva e vogliosa di continuare il percorso europeo.

Cristante boom! La Roma riprende l’Atalanta con un gran gol
Guarda la gallery
Cristante boom! La Roma riprende l’Atalanta con un gran gol

Malinovskyi punisce Pau Lopez

Fonseca schiera la miglior formazione possibile, con Pellegrini e Mkhitaryan a supporto di Dzeko. In mezzo al campo Veretout e Villar, con Karsdorp e Calafiori sugli esterni. Gasperini risponde in attacco con Malinovskyi e Ilicic dietro Zapata. A centrocampo la coppia De Roon-Freuler. Il ritmo è forte fin dall'inizio, con la Roma che sfida la formazione di Gasperini con un pressing a tutto campo. Con il passare dei minuti, l'Atalanta prende il comando del gioco e inizia a mettere in difficoltà i giallorossi. All'8' un sinistro potente di Malinovskyi da posizione defilata impegna Pau Lopez in due tempi. La Roma soffre la velocità dei bergamaschi, che aumentano la pressione. Tra il 20' e il 22' Zapata e Ilicic impegnano il portiere spagnolo, ma al 26' la squadra di Fonseca cade. La bellissima azione in velocità parte da Zapata, che allarga sulla sinistra per Gosens: il nazionale tedesco mette una perfetta palla al centro per Malinovskyi che anticipa Ibanez e supera Pau Lopez.

Cristante sorprende Gollini

La Roma va in confusione e poco dopo rischia ancora per un errore di Villar che regala a Freuler un'occasione respinta dal portiere spagnolo. La Roma è senza fiato e in avvio di ripresa Fonseca prova a cambiare inserendo Bruno Peres al posto di Calafiori (sofferente per un problema muscolare). Gasperini risponde con Muriel e Pasalic per Ilicic e Malinovskyi. Al 15' un lampo di Mkhitaryan, che tira di poco alto dal limite al termine di un'azione personale, ridà energia alla Roma. L'Atalanta è una macchina perfetta che continua a pressare e spingere schiacciando i giallorossi. Al 18' Muriel ha un'occasione enorme, ma davanti a Pau Lopez spreca clamorosamente tirando fuori. La squadra di Fonseca sbanda, ma al 24' un episodio la riporta in partita: Gosens entra duramente su Veretout e Calvarese tira fuori il secondo cartellino giallo per l'esterno. Gasperini è nervoso e cambia inserendo Toloi per Zapata. La Roma ci crede e alla mezzora trova il pareggio con un gran tiro da trenta metri di Cristante che sorprende Gollini. Fonseca inserisce Carles Perez e poi Borja Mayoral per Villar e Mkhitaryan. I giallorossi ci provano nel forcing finale, ma Gollini salva su Dzeko e Perez blindando il pareggio che vale il terzo posto per i nerazzurri. In pieno recupero espulso anche Ibanez per doppio cartellino giallo.

ROMA-ATALANTA, TABELLINO E STATISTICHE

Mister Calcio Cup europei

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti