Allegri sceglie: sarà Juve o Napoli. Ma il Real Madrid...

Tra gli allenatori sarà rivoluzione: Max nel mirino del Real se Zidane dovesse mollare. Altrimenti restano forti le ipotesi Agnelli e ADL
Allegri sceglie: sarà Juve o Napoli. Ma il Real Madrid...© Juventus FC via Getty Images
Antonio Giordano
TagsAllegriJuventusnapoli

Il calcio è cambiato e adesso che si gioca ogni tre giorni, e forse non c’è neanche il tempo di pensare, allenare diventa un esercizio cerebrale: dev’essere per questo che quando un’altra stagione sta per cominciare, ci sono ancora tante panchine virtualmente vuote, da riempire innanzitutto con le idee. In questa primavera sospesa, in cui è severamente vietato il dolce far niente, i presidenti moderni hanno (ri)scoperto il valore assoluto dei tecnici che una volta veniva dimensionato dall’Avvocato Agnelli intorno al 20%: ma ora è tutta un’altra storia, il football non è solo una questione di schemi ma di pensieri liberi e possibilmente incisivi (o decisivi) per inseguire i propri sogni.

Tutti vogliono Allegri

Massimiliano Allegri porta con sé quei sei scudetti vinti tra il Milan e la Juventus e un fascino e un’autorevolezza che lo rendono il più ambito protagonista di quest’estate rivoluzionaria: il suo destino, inevitabilmente, si abbatterà come un eff etto domino sul calcio italiano e finirà per sgomberare il bordo campo da qualsiasi dubbio. Madrid è la culla del calcio, altro che «miedo escenico», e la Casa Blanca diventa indiscutibilmente la variabile ingovernabile degli scenari futuri: se il Real dovesse (ri)chiamare, il Conte Max stavolta saprebbe cosa e come rispondere. Ma se invece Zidane rimanesse lì dov’è o Florentino Perez volesse affidarsi al «mito» Raul, intorno a quel collezionista seriale di scudetti si scatenerebbe la bagarre, guidata da Aurelio De Laurentiis ed Andrea Agnelli. E’ da anni, saranno ormai nove, che c’è un rapporto di simpatia e di stima reciproca tra il presidente del Napoli e un allenatore che sa essere pure manager, un aziendalista (non è un difetto, eh!) in grado d’accettare d’accomodarsi in ristoranti da cento euro con un por-tafoglio limitato. Però, vai  a capire quali tentazioni si nascondono in questo week-end, tra la Milano nerazzurra che aspetta di sapere cosa ne pensi Antonio Conte, un altro «mostro sacro», della situazione economica da fronteggiare, e cosa possa invece accadere alla Juventus e a Pirlo, il «Maestro» d’un tempo che adesso sfoglierà la sua margherita. La mappa verrà tratteggiata da Allegri, che adesso viene strattonato per la giacca: può andare al Real, ed è un brivido da «assaporare», altrimenti dovrà scegliere tra ciò che gli sussurrerà Agnelli, che sa di potergli affidare le chiavi del «rinnovamento», o lanciarsi in una sfida elettrizzante al Napoli, con De Laurentiis, per provare a vincere ancora, altrove.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti