Inter-Lazio 2-1: Immobile non basta a Sarri. Inzaghi torna primo

Sblocca la partita un gol di Bastoni da fuori area, poi il pari dell'attaccante biancoceleste. Skriniar decide il match con un colpo di testa nella ripresa
Inter-Lazio 2-1: Immobile non basta a Sarri. Inzaghi torna primo© Inter via Getty Images
3 min

L’Inter comincia il 2022 come aveva finito il 2021: con una vittoria. Dopo la partita saltata con il Bologna, la squadra di Inzaghi inizia bene il nuovo anno battendo la “sua” Lazio 2-1.

I nerazzurri vanno avanti con un tiro da fuori area di Bastoni. Poi in una delle pochissime distrazioni difensive di questa stagione, regalano il pareggio ad Immobile, che è rapace nell’approfittare dell’errore. Nella ripresa però l’Inter accelera e con un colpo di testa di Skriniar vince la partita.

La squadra di Inzaghi torna così in testa alla classifica, un punto sopra al Milan e con una partita in meno. La Lazio rimane a 32 punti, in compagnia della Roma (e della Fiorentina con due partite in meno). Non ha giocato male a San Siro, di fronte ad un’avversaria che ultimamente lascia solo le briciole agli altri. Ma ha evidenziato ancora una volta il suo problema in difesa: 39 gol presi in 21 partite sono davvero troppi. Sarri deve assolutamente lavorarci su. 

Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1
Guarda la gallery
Lazio, Immobile non ti basta: festa Inter per 2-1

Immobile risponde a Bastoni

Dzeko non è al meglio, Inzaghi sceglie la coppia d’attacco Lautaro Martinez-Sanchez. Sarri deve sostituire Acerbi infortunato e sceglie Radu. In panchina Luis Alberto, a centrocampo ci sono Basic e Cataldi con Milinkovic. Davanti il tridente Felipe Anderson-Immobile-Pedro.
Al 18’ l’Inter va in vantaggio con Lautaro Martinez, lanciato in contropiede da Sanchez: l’attaccante segna e l’arbitro convalida ma il Var ravvisa un fuorigioco e si rimane sullo 0-0. I nerazzurri però continuano a tenere il pallino del gioco e creano diversi problemi alla difesa biancoceleste. Strakosha è decisivo su una girata acrobatica di Lautaro Martinez. Ma alla fine il gol arriva, al 30’: ci pensa Bastoni con un sinistro a giro preciso da fuori area. La Lazio non si scoraggia e dopo appena cinque minuti pareggia: la difesa nerazzurra combina un disastro lasciando passare un pallone su cui si avventa Immobile che evita l’intervento di Handanovic e mette in porta. I nerazzurri accusano un po’ mentre la squadra di Sarri si alza e mette più pressione agli avversari.

Decide Skriniar

La Lazio sembra subire l’Inter ad inizio ripresa. Ma ogni volta che riparte è pericolosissima, come nella grande occasione di Milinkovic. I nerazzurri rispondono alzando ancora il pressing e al 67’ passano di nuovo. Cross dalla sinistra di Bastoni, Skriniar si inserisce alla perfezione e di testa supera Strakosha. Sarri mette in campo Luis Alberto per dare qualità alla manovra (prima aveva sostituito anche uno spento Felipe Anderson con Zaccagni e Cataldi con Lucas Leiva). Inzaghi risponde cambiando tutto l’attacco: dentro Correa e Dzeko. I biancocelesti cercano di affrettare i tempi perché il cronometro gioca a sfavore. L’entrata di Lazzari aumenta la spinta sulla destra e costringe l’Inter a difendersi, a volte con affanno. Ma riesce comunque a resistere e a portare a casa i tre punti. 

INTER-LAZIO 2-1: TABELLINO E STATISTICHE

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti