Sui social continua a far discutere il diverbio tra il dirigente dell'Inter e Bonucci: il retroscena

Il segretario generale interista, secondo ricostruzioni bianconere, avrebbe sfottuto il difensore: "Entra adesso...", ma la frase incriminata non è stata individuata dalla Procura né punita dal giudice sportivo
Sui social continua a far discutere il diverbio tra il dirigente dell'Inter e Bonucci: il retroscena© ANSA

Furia Bonucci: lite e multa ma niente squalifica. La notte di San Siro è stata totalmente da dimenticare per Leo e non solo per la sconfitta della Juve a una manciata di secondi dalla fine, con il gol di Sanchez che ha consegnato la Supercoppa all’Inter. Anzi, proprio l’epilogo così frustrante ha generato il seguito poco edificante. Il difensore bianconero era a bordo campo, pronto a entrare in previsione dei calci di rigore ma non c’è stato il tempo, visto che lo svarione di Alex Sandro ha regalato la vittoria ai nerazzurri ed evitato la coda dei tiri dal dischetto. Ed è in quel momento, nel pieno della festa interista, che succede qualcosa: le telecamere inquadrano per pochi secondi Bonucci faccia a faccia con un dirigente nerazzurro, poi i video girati dai tifosi in tribuna e postati sui social fanno il resto e aiutano a capire ciò che dalla tv non è stato colto.

Bonucci perde la testa al gol di Sanchez: spintoni a bordo campo
Guarda la gallery
Bonucci perde la testa al gol di Sanchez: spintoni a bordo campo

La ricostruzione: ecco cosa sarebbe successo

Tensione alle stelle: il centrale juventino si scaglia contro il segretario generale dell’Inter, Cristiano Mozzillo. Le immagini catturate dagli smartphone mostrano il diverbio e Leo che spinge il dirigente avversario, con il dito puntato come a dire «così non si fa». Secondo le ricostruzioni di persone vicino a Bonucci (o della Juventus o dei tifosi juventini), Bonucci avrebbe reagito a uno sfottò di Mozzillo. «Entra adesso...» gli avrebbe detto, festeggiando la vittoria della sua squadra. «Non mi esulti in faccia, che c... fai?» sarebbe stata la replica dello juventino, con tanto di spinta, appunto, cui Mozzillo replica con un «ma cosa fai?». Dall'Inter invece smentiscono qualsiasi sfottò da parte del loro dirigente e viene fatto notare che il delegato della procura federale non ha annotato nessuna frase di Mozzillo, né squalificato né multato. La multa comminata all'Inter è relativa a un'indebita presenza a bordo campo, non ad altro. L'episodio ha infiammato i social - con un diluvio di post tra opposti schieramenti, chi condanna Bonucci e chi lo assolve - e, oltre agli smartphone, non è sfuggito agli occhi degli ispettori della procura federale, che hanno inviato una relazione al giudice sportivo.

"Bonucci mai una Joya": social scatenati dopo Inter-Juve
Guarda la gallery
"Bonucci mai una Joya": social scatenati dopo Inter-Juve

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti