De Zerbi: "Ho voglia di allenare. Precedenza all'Italia se c'è l'opportunità"

Il tecnico dello Shakhtar: "La serie A ha bisogno del talento. Il Milan? Tornato grande grazie al lavoro di Stefano Pioli. Parma? Non li ho sentiti"
De Zerbi: "Ho voglia di allenare. Precedenza all'Italia se c'è l'opportunità"© EPA
2 min

ROMA - Roberto De Zerbi allenatore dello Shakhtar Donetsk ha ricevuto a Roma il premio Bearzot. Per l'occasione ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole: "I meriti sul campo vanno e vengono a seconda dei risultati, mentre questo premio mi rende molto orgoglioso. Devo felicemente condividerlo con il mio staff. Mi sento di dire che non credo che abbiamo fatto qualcosa di straordinario, ma abbiamo fatto le cose giuste, quelle che andavano fatte. Per noi è stato naturale fare quello che abbiamo fatto".

De Zerbi: "Futuro? Vorrei allenare un altro anno lo Shakhtar"

"Non so che sviluppi ci saranno. Al momento sono in attesa, ma non tanto dal punto di vista contrattuale. Ho il permesso e l'invito a trovarmi un'altra squadra, ma sto aspettando. Per me sarebbe importante provare a fare lì un altro anno per chiudere una ferita di una squadra che mi è stata strappata dalle mani e smembrata da cause non calcistiche".

De Zerbi: "Pioli ha portato il Milan al top"

"I calciatori sono quelli che fanno vincere le squadre. Gli allenatori sono importanti, nel bene o nel male ma sono i giocatori che esprimono le idee in campo dell'allenatore e della società. Il Milan è l'emblema di questo grande lavoro fatto in tre anni da Stefano Pioli. E il Milan è arrivato a questo con idee concrete e scelte forti, a volte anche impopolari. Arrivasse lo Scudetto, sarebbe più che meritato".

De Zerbi: "La serie A ha bisogno del talento"

"Io non faccio distinzioni tra allenatori giovani o anziani, ma tra allenatori bravi e non bravi, o capaci e non capaci. Ancelotti ha dimostrato che l'età conta pochissimo. Il nostro calcio ha bisogno del ritmo, ma questo arriva in conseguenza al talento. La Serie A ha bisogno del talento prima di tutto".

De Zerbi: "Il Parma non mi ha cercato"

"Non li ho sentiti. Anzi, per ora non ho avuto contatti con nessuno. Ovvio che sono italiano e adoro l'Italia, ma il lavoro per me ricopre una veste importante e cerco le condizioni migliori per allenare. Se fossero in Italia, sarei più contento".

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti