Serie A, Casini: “Cambiamo format, ma sempre a 20 squadre. Gli stadi…”

Il presidente della Lega Serie A parla del futuro del nostro campionato e degli impianti: “Il dramma del calcio”
Serie A, Casini: “Cambiamo format, ma sempre a 20 squadre. Gli stadi…”© LAPRESSE
2 min

ROMA - "Che ci sia bisogno di riforme sicuramente. Le grandi squadre, giocando tanto, vorrebbero ridurre il numero di partite e vedono la riduzione delle squadre come presupposto. Come Serie A vogliamo rimanere a 20, semmai bisognerebbe ragionare su format diversi. Ci sono piazze, come Palermo e Bari ad esempio, che sarebbe bene riuscire a coinvolgere visto che il Sud, in questo momento, è sotto rappresentato”.  Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A, dice la sua sulla situazione del massimo campionato a Rai Radio 1.

Casini e gli stadi: le sue parole

“Le infrastrutture sono il dramma del calcio italiano. Come Lega abbiamo chiesto che il comune e l'amministrazione comunale non rappresentino più il livello di governo per risolvere questo problema. Per noi sono opere strategiche di interesse nazionale che dovrebbero avere percorso burocratico accelerato. Non è un problema di risorse perché i club le hanno. L'esempio è quello della Fiorentina che ha realizzato un centro sportivo come il Viola Park di livello mondiale. E lo ha fatto in 30 mesi a conferma che le infrastrutture private si possono realizzare. La soluzione? Bisogna avere dei modelli più semplici e come Lega abbiamo attivato un laboratorio infrastrutture dove siamo al servizio delle squadre facilitando i rapporti tra club e istituzioni", conclude Casini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A, i migliori video

Commenti