Atalanta, Gasperini: "Muriel starà fuori parecchio"

Il tecnico: "Per noi sarà un bel guaio. Penalizzati dalle nazionali"
Atalanta, Gasperini: "Muriel starà fuori parecchio"© LAPRESSE

BERGAMO - "Non ci conto molto su Muriel la sensazione è che dovrà stare fuori parecchio. Spero di recuperarlo dopo la sosta, se riusciremo a metterlo in campo una partita prima sarò contento. Ma è un bel guaio": non c'è molto da interpretare sulle parole di Gasperini. L'allenatore dell'Atalanta dovrà fare a meno dell'attaccante colombiano per almeno un mese, sperando almeno di ritrovare Zapata visto che anche altri giocatori saranno in condizioni tutt'altro che ottimali dopo la pausa per le Nazionali: "Secondo me sta bene - afferma il tecnico sul suo numero 91 - ma rispetterò la sua condizione. Domani contro la Fiorentina sarà una bella partita, arriva un po' raffazzonata nei tempi della preparazione, ma è inutile che ci attacchiamo a questa roba. Ogni giorno deve essere sufficiente, spero di avere un po' di continuità di partite. Siamo passati da un periodo di torpore a uno in cui sei dentro il frullatore. Va bene, accendiamo l'interruttore. La situazione è quella che conosciamo- ha concluso il tecnico nerazzurro - ieri è stato il primo giorno per tanti, domani si inizia a giocare. Ma questo è il calendario, riguarda tante squadre. L'Atalanta è stata una delle più penalizzate, ma superato questo discorso c'è la gara di domani. Dobbiamo rientrare velocemente nel campionato". A partire, appunto dalla sfida con la Viola: "La Fiorentina - assicura Gasperini - è una squadra che è nelle prime otto. Ha mantenuto Vlahovic, un giocatore che è cresciuto molto. La società ha dimostrato che vuole riprendersi il posto che gli abbiamo portato via noi. Ha aggiunto giocatori molto importanti, è giusto che abbiano ambizioni per tornare nei posti in cui sono sempre stati".

Il Bologna ferma l'Atalanta: Skorupski bravo, Mihajlovic sorride
Guarda la gallery
Il Bologna ferma l'Atalanta: Skorupski bravo, Mihajlovic sorride

"Koopmeiners ha qualità, Zappacosta si è presentato bene"

Senza dunque Muriel e con Zapata a mezzo servizio, Gasperini dovrà lavorare con i giocatori contati. Di certo in porta, dove il dualismo Musso-Sportiello dovrebbe risolversi in favore dell'italiano. Ma "vedrò domani" assicura Gasp. Che intanto potrà contare anche sui nuovi Koopmeiners e Zappacosta: "L'olandese - spiega il tecnico - è un giocatore di qualità, ha un piede importante. È molto giovane, è arrivato un giocatore in un reparto molto forte, dove ci sono due iene che concedono poco. Nell'immediato non so quanto possa dare rispetto a Freuler e De Roon, ma è un ragazzo con delle qualità. Zappacosta si è presentato bene, è un ragazzo affidabile. Il valore è molto alto, ma ci vuole per inserirsi in una squadra con determinati meccanismi". Ma l'assenza più pesante per la Dea sarà quaella del tifo roganizzato. La Curva Nord infatti si è sciolta: "È un momento strano a Bergamo - sottolinea l'allenatore della Dea - ma questa città ha vissuto un periodo incredibile, molto pesante. Non so se ha portato ripercussioni, un cambiamento. Ma comunque sentiamo l'amore e l'affetto, ma rispetto a tante piazze in questo momento sembra che ci siano un po' le ruote sgonfie, ma non è cosi. La squadra dovrà fare da traino, per ritrovare l'entusiasmo. È una situazione strana, dobbiamo cercare di essere forti perché abbiamo bisogno di tutti".

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti