Corriere dello Sport

Benevento

Vedi Tutte
Benevento

Vigorito: «Giaccherini e Leandrinho al Benevento. A gennaio...»

Vigorito: «Giaccherini e Leandrinho al Benevento. A gennaio...»
© ANSA

Il presidente ironico sul mercato: «Una Giacca a gennaio ci vuole. Scherzi a parte, vedremo di chi avremo bisogno anche perché c’è ancora da capire come giocano i nuovi»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 11 ottobre 2017 15:06

BENEVENTO - "Il Napoli è una macchina quasi perfetta. Noi le abbiamo affrontato sia Roma che Napoli: la Roma è alla ricerca di una consacrazione mentre il Napoli è già rodato e credo sia più forte”. E' il pensiero di Oreste Vigorito, presidente del Benevento, sul big match di sabato sera che metterà di fronte le corazzate di Sarri e Di Francesco. Il patron non si sbilancia quando si parla di mercato: "Leandrinho e Giaccherini a gennaio? Una Giacca a gennaio ci vuole - dice a Radio Crc - Scherzi a parte, vedremo di chi avremo bisogno anche perché c’è ancora da capire come giocano i nuovi". 

BENEVENTO, IL RITIRO A ROMA E' FINITO

BARONI E LA SALVEZZA - “Il calcio fa vivere emozioni, positive e negative. La serie A è una bellissima emozione, arrivata forse troppo presto. Sono felice e difenderemo tutti con i denti questa serie A, ma se fossimo rimasti qualche altro anno in B, avremmo potuto sfruttarli per crescere ancora. Verona-Benevento? Baroni aveva tutte le ragioni insieme agli errori che ha potuto commettere per trovarsi nella situazione in cui si è trovato. La squadra è stata costruita in breve tempo, c’è stato qualche infortunio e abbiamo scelto di fare 15 giorni di ritiro. Ora, abbiamo la fortuna che la nostra classifica ci vede a 4 punti dal primo posto che è la salvezza e da lunedì Baroni avrà la possibilità di dimostrare che aveva ragione lui, che il progetto tecnico è vincente e che i calciatori che ha voluto sono validi. Queste prime giornate le prendiamo come un periodo di rodaggio e lunedì sera faremo riflessioni attente su tutto. Sono contrario ai cambiamenti: agli allenatori non chiedo mai perché hanno scelto una determinata cosa, ma perché non hanno scelto l’altra. Va detto che almeno 3 partite perse non meritavamo di perderle e se ci fate caso, sono state le uniche 3 partite in cui abbiamo giocato come volevamo. Il Var finora non ci ha aiutato e se devo essere sincero, non ci ho capito granché e credo che molte persone si trovano nella mia condizione. Dobbiamo abituarci a questo nuovo strumento, c’è più sicurezza".

CLASSIFICA SERIE A

Articoli correlati

Commenti