Mihajlovic: "Partita falsata, solo a noi fischiano rigori così"

Il tecnico del Bologna: "Dopo i primi venti minuti dovevamo essere avanti 2-0, poi ci sono stati il rigore e l'espulsione..."
Mihajlovic: "Partita falsata, solo a noi fischiano rigori così"© ANSA

BOLOGNA - L'allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, ha commentato a Sky Sport la sconfitta per 5-0 incassata dai suoi in casa dell'Atalanta: "Dopo i primi venti minuti dovevamo essere avanti 2-0, poi ci sono stati il rigore e l'espulsione. Da qui la partita è stata falsata, spero sia l'ultima volta che accade una cosa del genere ma non credo: i nostri avversari hanno vinto meritatamente ma i rigori li fischiano solo a noi, anche a Crotone ce ne hanno dato uno contro. Succede sempre così". Ha poi aggiunto: "Siamo in emergenza, ci mancano tutti e due gli esterni: con Tomiyasu e Dijks sulle fasce potevamo giocarcela alla pari, ho cambiato modulo per provare ad andare nella loro metà campo a pressarli alti. Ci sono state due occasioni per andare in vantaggio ma non ce l'abbiamo fatta a sfruttarle, la partita è finita dopo il rigore: come dice Boskov è meglio perdere una volta per 5-0 piuttosto che cinque volte per 1-0, non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi.

Fantastica Atalanta: cinque gol al Bologna di Mihajlovic!
Guarda la gallery
Fantastica Atalanta: cinque gol al Bologna di Mihajlovic!

"Mercato? Dovremo vendere..."

Si è soffermato anche sull'aspetto mentale e sul mercato della squadra: "Stiamo puntando tanto sull'atteggiamento mentale perché è fondamentale, forse quest'anno abbiamo sbagliato solo in casa contro la Roma. I ragazzi giocano a memoria, sanno cosa devono fare: giocano allo stesso modo contro qualsiasi squadra e hanno sempre la vittoria come obiettivo principale, oggi siamo partiti bene poi purtroppo è diventato impossibile rimontare contro una squadra forte contro l'Atalanta. Mi dispiace non aver potuto affrontare questa gara con Dijks e Tomiyasu, due giocatori che potevano fare bene e andare. Noi dobbiamo vendere per forza di cose, poi vedremo chi: dipende dal mercato, non da noi. Spero che nessuno compri dalla nostra squadra, anche se ci sono tanti giovani forti in rosa: vediamo quello che succederà, adesso dobbiamo restare concentrati sulle ultime partite prima di pensare a migliorarci in vista del prossimo anno. Ci manca una vittoria per la salvezza: il Presidente è ambizioso come me, al mercato penseremo più avanti". Ha chiuso, poi, elogiando gli avversari: "Incidono programmazione, lavoro della società, allenatore e giocatori. Tutte le loro riserve potrebbero essere titolari nella mia squadra ma non solo: da quando è arrivato Gasperini hanno fatto grandi cose e continuano a migliorarsi, tra tutte è l'unica squadra che gioca con una mentalità europea. Anche noi, nel nostro piccolo, proviamo a fare questo: l'Atalanta ha un modo diverso di vedere il calcio".

Bologna, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti