Mihajlovic: "Bologna, vinciamo per il salto di qualità"

Il tecnico rossoblù: "Il Verona ha una classifica bugiarda. Arnautovic? Porta la sua sana ignoranza"
Mihajlovic: "Bologna, vinciamo per il salto di qualità"© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con il Verona. Cominciando con un "saluto" a Tomiyasu: "È arrivato qui da sconosciuto e ora Tomiyasu è all'Arsenal, in una big del calcio europeo. Io ho perso un calciatore che poteva coprire tutti i ruoli della difesa a poche ore dalla fine del mercato e non è il massimo, ma il suo percorso deve essere d'esempio per gli altri". Largo poi alle scelte in vista della sfida ai gialloblù: "Hickey a destra? Ha fatto qualche partita in quella posizione, potrebbe andare bene in fase di costruzione. A destra però abbiamo De Silvestri che mi dà certe garanzie oltre a Mbaye e Amey: vedremo, mi fido di tutti e tre". Su Arnautovic: "È importantissimo per noi e ci dà una sana ignoranza, non si risparmia e con lui siamo sicuri. È una punta diversa rispetto alle ultime avute e ci stiamo adattando al suo modo di attaccare la profondità".

Bologna, ecco Theate: le foto della presentazione
Guarda la gallery
Bologna, ecco Theate: le foto della presentazione

"Verona duro da battere, voglio salto di qualità"

E ancora: "Ogni partita ci insegna qualcosa, con la Ternana abbiamo capito cosa non dobbiamo fare. Con la Salernitana, invece, che per ottenere qualcosa non bisogna mollare, mentre con l'Atalanta abbiamo capito che giocando da squadra e sacrificandosi si possono fermare anche avversari molto forti. I nazionali? Sono tornati tutti bene, anche se stanchi. Barrow ha recuperato e oggi dopo l'ultimo allenamento decideremo". Sull'ultimo arrivato Theate e su Kingsley: "Sembra sia qui da anni, ha grande personalità e parla tanto. Kingsley a Bergamo ha fatto bene, ed ha buone possibilità di giocare anche domani. Medel? È in condizione e vorrebbe giocare anche se sta male, mentre Svanberg e Skov Olsen vorei vederli qui come in nazionale". La chiosa è sul Verona: "La loro classifica è bugiarda e anche se hanno perso Zaccagni hanno preso Simeone e Caprari. È una squadra dura da battere e verranno qui per fare punti, ma noi giochiamo davanti ai nostri tifosi e vogliamo fare un salto di qualità: siamo consapevoli dei nostri mezzi".

Bologna, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti