Brescia
0

Balotelli cacciato dal Brescia: non lo fanno entrare per l'allenamento

Supermario si è presentato al centro di Torbole Casaglia intorno alle 8.40, ma dopo un conciliabolo con un addetto è stato allontanato. "Adesso dite che non voglio allenarmi", ha commentato l'attaccante 

Balotelli cacciato dal Brescia: non lo fanno entrare per l'allenamento
© ANSA

BRESCIA - Tra Mario Balotelli e il Brescia è guerra aperta. Supermario questa mattina si è presentato al centro sportivo di Torbole Casaglia in compagnia di un amico intorno alle 8.40, 20 minuti prima dell'allenamento ma, dopo una breve discussione al telefono con un addetto, gli è stato negato l'accesso. L'attaccante, prima di risalire in auto per tornare a casa, si è rivolto ai cronisti presenti commentando: "Adesso dite che non voglio allenarmi".

Balotelli, clamoroso: il Brescia chiede la rescissione del contratto

Ecco perchè Balotelli non può entrare al centro d'allenamento

Continua dunque il braccio di ferro tra Balotelli e il club di Massimo Cellino. Dopo il certificato medico per gastroenterite (che scadrebbe oggi), il ricorso del club per risolvere unilateralmente il contratto (sarà il collegio arbitrale a decidere), ora la saga Brescia-Balotelli si arricchisce di un nuovo capitolo: la negazione dell'accesso alla struttura per allenarsi. La posizione ufficiale del Brescia, intanto, è questa: ieri sera verso le 21.30 Balotelli ha rimandato un certificato del suo medico di base secondo il quale era guarito. Ma, per un discorso amministrativo, la mail è arrivata in un orario extra lavoro rendendo impossibile la comunicazione all'Inps. Quindi, per mancanza di tempi tecnici, non è stato possibile rendergli agibile il centro sportivo. Se per esempio si fosse fatto male correndo, non sarebbe stato coperto. A questo punto dovrebbe ripresentarsi domani.

Brescia, Matri su Balotelli: "Suo rapporto con Cellino sembrava buono"

Brescia, finita la storia d'amore con Balotelli

Tutte le notizie di Brescia

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti