Cagliari, Olsen:
© Getty Images
Cagliari
0

Cagliari, Olsen: "Roma? Non so cosa è andato storto"

Il portiere: "Questa era la migliore opzione per me. Col Genoa sarà molto difficile, ma dobbiamo giocare di squadra come contro il Parma"

CAGLIARI - Reduce dalla vittoria di ieri del Cagliari contro il Parma, in cui è stato uno dei migliori in campo, il portiere rossoblù Robin Olsen è stato presentato oggi in conferenza stampa: "Sono felicissimo di essere qua, ho già avuto modo di vedere sia il centro di allenamento e altre strutture. Sono felice di aver scelto il Cagliari, quando ho saputo che il club era interessato a me sono stato felice, conoscevo la realtà e il blasone di questa squadra. Con la Roma ho giocato qui ed è stata una gara difficile, quindi non ci ho pensato molto". La scorsa stagione lo svedese ebbe un mezzo battibecco con Simeone per un rigore in Fiorentina-Roma, ora lo ritrova come compagno di squadra: "Per lui era rigore, per me no (ride, ndr). Quando ci siamo ritrovati qui ci abbiamo subito scherzato, ma ora siamo nella stessa squadra e puntiamo al meglio per il Cagliari". In Sardegna c'è una tradizione di grandi portieri, da Albertosi a Marchetti, fino a Cragno.
"La storia dice questo, io sono qui per dare il massimo e spero di dare il mio contributo. In Italia ci sono pressioni diverse rispetto alla Danimarca, ma ormai son qui da un anno, penso di essermi già ambientato".

In giallorosso l'avventura di Olsen non è stata delle migliori: "Cosa è andato storto? Non lo so, ma ora Cagliari è la migliore opzione per me. Ho un anno di esperienza in più nel calcio italiano, cosa che mi fa sentire più forte". Sulla gara di ieri: "Gervinho? "È un grande giocatore, penso si sia arrabbiato perché gli ho impedito di segnare, ma avrà modo di rifarsi". Olsen racconta poi di quando Maran lo avvertì che contro l'Inter avrebbe giocato titolare: "Sono state ore abbastanza stressanti, specie per il viaggio. Non c'è stato il tempo di parlare tanto, mi sono subito allenato e ho visto come difendeva la squadra". Il rientro di Cragno è previsto per gennaio: "Non so di preciso quando Alessio tornerà, ma è un ottimo portiere e tornerà in campo più forte: lo dico perché ci sono passato anche io. Quando sarà di nuovo disponibile, sarà un bene per entrambi e dovremmo dare il meglio in allenamento, il che alzerà il livello per tutti". Sulle aspettative per l'attuale stagione: "Mi aspetto che vinciamo quante più partite, come ieri. Mi è piaciuto il modo in cui abbiamo vinto ieri, dove ognuno ha giocato per la squadra. La partita di venerdì contro il Genoa sarà molto difficile, ma ripeto: dovremo essere bravi a esprimerci come contro il Parma". Il portiere svedese conclude: "Chi mi ha scelto Giulini o Maran? Non saprei, però posso dire che nelle ore precedenti al mio arrivo a Cagliari ho avuto una chiacchierata con il presidente e sono molto felice di quello che ci siamo detti e della sua fiducia".

La Roma cala il poker. Crollo Lazio. Bologna e Cagliari, vittorie corsare

Tutte le notizie di Cagliari

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 7° GIORNATA
SABATO 05 OTTOBRE 2019
Spal - Parma 1 - 0
Verona - Sampdoria 2 - 0
Genoa - Milan 1 - 2
DOMENICA 06 OTTOBRE 2019
Fiorentina - Udinese 1 - 0
Atalanta - Lecce 3 - 1
Bologna - Lazio 2 - 2
Roma - Cagliari 1 - 1
Torino - Napoli 0 - 0
Inter - Juve 1 - 2
MERCOLEDÌ 18 DICEMBRE 2019
Brescia - Sassuolo 20:45

 

Calciomercato in Diretta