Godin: "Un orgoglio indossare la maglia del Cagliari"

Il difensore: "Non vedo l'ora di allenarmi e di mettermi a disposizione dell'allenatore. E voglio giocare un altro Mondiale"
© Inter via Getty Images

CAGLIARI - "Sono molto felice di essere qui, indossare questa maglia è un orgoglio. Non vedo l'ora di allenarmi e di mettermi a disposizione dell'allenatore". Lo ha dichiarato Diego Godin ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari: "Ho parlato coi compagni. Mi hanno detto che la società vuole crescere e alzare il livello. Voglio dare il mio contributo, il presidente ha fatto un grande sforzo per portarmi qui. Gli uruguaiani? La traduzione mi ha aiutato a scegliere: in tanti hanno giocato qua. Mio suocero è stato qui, mia moglie è nata a Cagliari e c'è stato anche il mio maestro Tabarez. Tante cose avvicinano Cagliari all'Uruguay. Vengo per giocare e aiutare la squadra, mi metto a disposizione con tutto quello che posso dare. E mi hanno detto che la vita in città è molto bella, è importante. La mentalità? Prima di tutto il lavoro, imparare ogni giorno, sono qui con umilità e con la stessa voglia di quando ho iniziato. Sarà una bella sensazione, mia moglie torna dove è nata, bello anche per i genitori che sono molto legati, anche per me sarà bello, ho voglia di iniziare quasta avventura. Nazionale? Sicuro, voglio giocare il Mondiale, mi sento bene e giocare un altro Mondiale sarebbe un sogno"

Simeone illude Di Francesco, il Sassuolo pareggia con Bourabia
Guarda la gallery
Simeone illude Di Francesco, il Sassuolo pareggia con Bourabia

Diego Godin a Roma per le visite mediche col Cagliari
Guarda il video
Diego Godin a Roma per le visite mediche col Cagliari

Commenti