Cagliari, Ounas dribbla la panchina: con la Sampdoria tocca a lui

L'ex Napoli ha ben figurato contro la Cremonese in Coppa Italia: ora vuole ripetersi in campionato dopo tre presenze da subentrato
Cagliari, Ounas dribbla la panchina: con la Sampdoria tocca a lui© CIAMILLO

CAGLIARI - Tre apparizioni in crescendo nel corso del campionato e una gara da titolare in coppa Italia giocata contro la Cremonese, sono state sufficienti per Adam Ounas per andare a bussare alla porta di Eusebio Di Francesco nel tentativo di convincere l'allenatore del Cagliari a farlo esordire nei primi undici sabato pomeriggio contro la Sampdoria. Gli mancava il ritmo gara dopo la lunga assenza dal rettangolo di gioco e per questo il tecnico rossoblù ha cercato di dosare il reinserimento del giocatore franco-algerino nella sua squadra. Poco meno di dieci minuti per partecipare alla festa di Torino, poco più di un quarto d'ora per mandare in tilt la difesa del Crotone e quasi mezz'ora nella trasferta amara di Bologna, sono stati gli step di avvicinamento dell'esterno arrivato dal Napoli che ora vuole sempre di più.

Coppa Italia, Faragò salva il Cagliari: Cremonese eliminata
Guarda la gallery
Coppa Italia, Faragò salva il Cagliari: Cremonese eliminata

La concorrenza nel reparto avanzato si fa sempre più agguerrita e questo non può che fare la gioia di Di Francesco che sa di poter avere in questo modo dei giocatori sempre al massimo della concentrazione. Ounas ha messo in mostra tutto il suo repertorio fatto di serpentine ubriacanti e di accelerazioni brucianti, di quelle che lasciano il malcapitato avversario di turno sul posto. Da una sua azione è nato il gol partita di Faragò che ha permesso agli isolani di passare il turno in Coppa Italia contro la coriacea squadra di Bisoli, ma ora l'esterno rossoblù vuole conquistare maggiore considerazione per cercare di vestire la prima casacca da titolare anche in campionato. Sulla corsia di destra avrebbe la possibilità di imperversare a piacimento anche se resta da valutare la sua tenuta atletica nell'arco dei novanta minuti visto che in quella posizione dovrà assicurare non solo la fase offensiva ma anche un grande lavoro di copertura per evitare di incidere, negativamente, sugli equilibri della squadra. 

Di Francesco: "Dovevamo difendere meglio"
Guarda il video
Di Francesco: "Dovevamo difendere meglio"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti