Serie A Empoli, Martusciello: «Che paura per Buchel, per fortuna sta bene»

L'allenatore: «Si è accasciato a terra. Sono stati attimi concitati, di terrore. Il Milan? Ci vuole rabbia»

© Getty Images

EMPOLI - Ancora prima della sfida di San Siro, a tenere banco in casa Empoli è la grande paura di ieri per il malore di Buchel durante l'allenamento dei toscani. Ne ha parlato anche Giovanni Martusciello in conferenza stampa: "Sono quelle cose che si vivono con terrore e partecipazione, oltre all'aspetto affettivo, quando un essere umano vede cose del genere resta molto impressionato. Sono stati attimi concitati, fortunatamente è rientrato tutto. Questo ci deve far capire che il nostro lavoro rimane un gioco, la cosa di ieri ci ha portato a capire che bisogna vivere i momenti di felicità senza andare dietro a preoccupazioni e paure. Ci fa tornare coi piedi a terra. Fortunatamente Marcel sta bene e comunque questa è la cosa più importante".

TUTTO SULL'EMPOLI

VOGLIA DI FARE PUNTI - Sulla sfida contro il Milan le motivazioni vengono da sole. Soprattutto dopo una vittoria così importante come quella ottenuta contro la Fiorentina: "È stata una settimana dove un po' più di brio c'è stato, bella e importante. I risultati positivi ti portano ad avere reazioni differenti. A Firenze Abbiamo messo un prestazione di spessore e di solidità. A volte in questa stagione ci siamo persi in un bicchier d'acqua, ma con la Fiorentina siamo stati bravi". L'obiettivo è fare punti anche contro i rossoneri: "Dobbiamo continuare ad avere rabbia e determinazione - ha spiegato Martusciello - dobbiamo rimetterci la rabbia della gara contro i viola".

IL MALORE DI BUCHEL

Martusciello: "A volte ci si è persi in un bicchier d'acqua"
Guarda il video
Martusciello: "A volte ci si è persi in un bicchier d'acqua"

Da non perdere





Commenti