Fiorentina
0

Juve-Fiorentina, Iachini: "Mercato logico. Dybala devastante"

L'allenatore dei viola presenta la sfida alla capolista analizzando anche la campagna trasferimenti e dedica un pensiero a Batistuta

Juve-Fiorentina, Iachini: "Mercato logico. Dybala devastante"
© LAPRESSE

FIRENZE - La Fiorentina, dopo gli ultimi colpi di calciomercato (Igor, Duncan, Agudelo. Amrabat, Kouamé), si rituffa a capofitto sul calcio giocato per far visita alla Juventus, domenica alle 12:30. Ha presentato la partita contro la capolista Beppe Iachini in conferenza stampa: "Voglio vedere una squadra organizzata, con mentalita' e atteggiamento giusto, e con grande personalita' per 95 minuti. Perche' se vai a Torino timoroso e abbassi la concentrazione e l'attenzione, dall'altra parte possono cambiare con una giocata il volto della partita". L'allenatore viola mostra un po' di rammarico perchè, oltre a non avere a disposizione Milenkovic e l'ex Caceres per squalifica e Ribery e Castrovilli per infortunio, la sua squadra sarà alla terza sfida in otto giorni: "Non voglio assolutamente ne' alibi ne' prendere questa cosa come scusante anche se sarebbe piu' ovvio avere tutti le stesse energie per affrontare la stessa partita, una gara per noi che sara' molto dispendiosa sia a livello tattico che mentale". Il tradizionale incontro con la stampa della vigilia della sfida è stata anche l'occasione per fare un bilancio del mercato: "Sono stati fatti degli interventi sull'immediato e sul futuro. Si e' lavorato con logica per fare un girone di ritorno in maniera un po' più omogenea".

"Dybala? Uno dei più forti attaccanti al mondo"

Beppe Iachini ritroverà come avversario Paulo Dybala, che proprio lui aveva lanciato ai tempi del Palermo: "A 18 anni la sua collocazione doveva ancora essere chiara, per me vicino alla porta era devastante. Era sempre voglioso di apprendere, di crescere perche' finite le sedute si fermava con me perche' voleva migliorare degli aspetti. Ora è uno dei piu' forti attaccanti al mondo". L'allenatore dei toscani ha espresso una sua opinione anche sul collega Maurizio Sarri: "Sta facendo un ottimo lavoro ora anche se e' chiaro che la Juventus ha ancora margini di miglioramento e servono tempo e pazienza". Infine ha dedicato un pensiero a Gabriel Batistuta, che oggi compie 51 anni: "Bati e' un amico, un ragazzo al quale sono affezionato e legato, siamo stati qui cinque anni insieme. Sicuramente merita un ruolo importante nel calcio perche' e' una figura seria, umanamente e professionalmente, glielo auguro con tutto il cuore"

Iachini: "Hashtag? Non so neanche cosa sia..."

Tutte le notizie di Fiorentina

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti