Fiorentina, i tre obiettivi di Italiano dopo il rinnovo

L'allenatore ha firmato il nuovo contratto: adesso arriverà il difficile
Fiorentina, i tre obiettivi di Italiano dopo il rinnovo© Getty Images
2 min
Andrea Giannattasio
TagsitalianoFiorentina

FIRENZE -  E adesso, per Vincenzo Italiano, arriverà davvero il difficile. Ovvero confermarsi dopo un’annata che, tra bel gioco e vittorie con le big, ha restituito alla Fiorentina il palcoscenico europeo cinque anni dopo l’ultima volta. Facile a dirsi, molto meno a farsi visto che rispetto solo a un mese fa, quando i viola hanno concluso la stagione, sono già partiti un paio di pezzi da novanta, nel caso specifico Torreira e Odriozola. Non solo però, visto che forse per la prima volta nella sua giovane carriera il tecnico sarà chiamato a fare quel passo in avanti sotto il profilo dei risultati che vorrebbe dire migliorare il 7° posto conquistato dopo 38 giornate vissute nei piani alti della classifica.

Ufficiale, Fiorentina: Italiano ha rinnovato fino al 2024
Guarda il video
Ufficiale, Fiorentina: Italiano ha rinnovato fino al 2024

Missione Viola

Un obiettivo, anzi una vera missione, che metterà la squadra viola davanti a tre imperativi: subire meno gol (51 reti incassate sono troppe per una formazione che punta in alto), essere più decisiva sotto porta (da dopo la partenza di Vlahovic, la Fiorentina ha faticato a trovare un sostituto e anche gli esterni offensivi non hanno dato quel contributo che l’allenatore si attendeva) e soprattutto far valere il proprio tasso tecnico al cospetto delle piccole: solo nel girone di ritorno infatti, i viola sono capitolati con Salernitana, Sassuolo, Udinese, Sampdoria e Torino. Punti pesanti che, alla fine della stagione, sono costati un piazzamento forse ancor più prestigioso dell’approdo in Conference League. Anche e soprattutto da questo, dal 5 luglio, ripartirà il ciclo-Italiano.

Commenti