Serie A Genoa, Juric: «Felice di tornare. Servono punti»
© ANSA
Genoa
0

Serie A Genoa, Juric: «Felice di tornare. Servono punti»

Il tecnico: «Parto con un calendario in salita, ma può essere uno stimolo in più»

GENOVA - "Sono felice di tornare a fare il lavoro che mi piace in una società dove ho fatto tanto. L'esperienza ti matura, ma in questo perido non vedo stravolgimenti nel mio carattere". Così il nuovo tecnico del Genoa, Ivan Juric, si presenta in conferenza stampa: "Prossime partite? E' un calendario molto difficile, tutte le migliori squadre ravvicinate in poche gare: è una bella sfida. La squadra? E' costruita per giocare con due punte e si andrà avanti così. Voglia di rivincita? No: solo di lavorare e far bene. Resto sereno e voglio fare il meglio possibile. Il ritorno? L'ho saputo all'improvviso, non me lo aspettavo. Modulo? Abbiamo due attaccanti e molte mezzali. Sono arrivati molti giocatori dinamici, Criscito è tornato e Lazovic a sinistra ha fatto bene. Piatek? Ha fatto delle belle reti, segna in vari modi e in area si muove bene. Spero che vada avanti così".

PROSPETTIVE - "Preoccupazioni? Nessuna, solo il calendario, che però può anche essere una spinta. La mia seconda esperienza qui? A volte va male, quando fai pochi punti ci sta e riconosco che non ho fatto un buon lavoro al di là della volontà. I portieri? Devo vederli in allenamento, poi deciderò. Che idea mi sono fatto della squadra? Penso che sia più fresca in attacco, ci sono giocatori che corrono molto. Veloso? Devo valutarlo, non si è ancora allenato con noi. Sandro? Mi incuriosisce molto come giocatore, credo che abbia un gran margine di miglioramento. Non lancio messaggi ai tifosi: servono i punti. Il mestiere dell'allenatore è questo, se fai punti va bene, se non li fai i proclami sono inutili".

Vedi tutte le news di Genoa

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti