Bergomi: "Ho avuto il coronavirus. E l'ho sottovalutato..."

L'ex Inter è risultato positivo ai test sierologici: "Due mesi fa sono stato male. E mi sono comportato da stupido perché pensavo fosse solo influenza"
Bergomi: "Ho avuto il coronavirus. E l'ho sottovalutato..."
TagsBergomiInterCoronavirus

MILANO - Anche Beppe Bergomi ha avuto il coronavirus. Il 56enne ex Inter lo ha raccontato nel corso di una diretta su Instagram con il conduttore e tifoso nerazzurro "Ciccio" Valenti: "Ho fatto un test sierologico, sono risultato positivo all’ICG e negativo all’IGM. A inizio marzo sono stato male, ho avuto problemi all’olfatto e alla schiena, ma non ai polmoni. Adesso la fortuna vuole che io abbia gli anticorpi, ma mi hanno spiegato che non proteggono al 100% perché il virus muta. Ma se dovessi prenderlo di nuovo, lo prenderei in forma leggera".

Da Totti e Falcao a Baggio, Ronaldo e Maradona: quante stelle senza Champions!
Guarda la gallery
Da Totti e Falcao a Baggio, Ronaldo e Maradona: quante stelle senza Champions!

Coronavirus, anche Bergomi è stato contagiato

L'opinionista televisivo ha raccontato come abbia vissuto quei momenti, seppure inconsapevolmente e senza sospettare che fosse Covid-19: "Non ho avuto paura. Però sentivo sempre freddo, mi sono fatto portare due stufette. Credevo fosse un’influenza, invece sono risultato positivo. I miei amici mi prendevano in giro e mi dicevano che ci stavo pensando troppo, ma io non stavo bene, avevo sempre dolori, ero fiacco. Non riuscivo a sedermi per il dolore alla schiena, stavo sempre in piedi. Poi dicevano che era meglio non prendere anti-infiammatori. Dopo un po’ il dolore è andato via, ma il tutto è durato 20-25 giorni. Ora sto alla grande, ho ripreso a correre. Ho fatto solamente il test sierologico, ho cercato di fare il tampone, ma mi hanno detto che dopo 30 giorni dovrei essere a posto".

L'ex Inter: "Mi sono comportato da stupido"

Bergomi confessa anche di non essersi comportato in modo corretto, sia nel suo ruolo di allenatore nell'Accademia Inter, sia in quello di commentatore televisivo: "Sono stato uno stupido, l’ho sottovalutato. Il 21 febbraio ho fatto l’ultimo allenamento e uno dei ragazzi aveva la polmonite, da lì poi non abbiamo fatto più giocato. Il 26 sono stato a Napoli a commentare la sfida con il Barcellona, poi sono stato a Perugia a vedere la sfida col Benevento. Secondo me l’ho sottovalutata prima, sono stato troppo a contatto con la gente".

Bergomi: "Ho sottovalutato il coronavirus"
Guarda il video
Bergomi: "Ho sottovalutato il coronavirus"

Bergomi su Lautaro Martinez

Tornando al calcio giocato, Bergomi commenta anche le voci di un possibile trasferimento di Lautaro Martinez al Barcellona: "Io lo terrei, ma con 110 milioni è dura tenerlo". L'ex capitano dei nerazzurri, però, sembra avere chiaro il nome del possibile sostituto del Toro: "Timo Werner. È anche compatibile con Lukaku: il belga gioca sul centrodestra, mentre l'attaccante del Lipsia parte dall'altra parte".  

Bergomi: "Terrei Lautaro, ma con 110 milioni..."
Guarda il video
Bergomi: "Terrei Lautaro, ma con 110 milioni..."

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti