Inter
0

Marotta: "Il mio ritorno alla Juve? Fake news, resto all'Inter"

Il dirigente nerazzurro prima della sfida con il Verona: "Voglio crescere con questo club. Lautaro Martinez? Se ne è parlato sin troppo"

Marotta:
© Getty Images

VERONA - Gli occhi sulla partita dell'Inter contro il Verona, ma le orecchie sempre drizzate per sentire i rumors di mercato. Giuseppe Marotta a Sky ha parlato della gara e delle possibili trattative che possono interessare il club nerazzurro. "Il rimpianto è tanto, ma bisogna fare tesoro della sconfitta contro il Bologna per ottenere il massimo stasera. Il turnover è fisiologico, è giusto che Conte possa decidere la migliore formazione da mettere in campo" ha iniziato a spiegare Marotta. "Lautaro Martinez? Non è un argomento che ci distoglie dagli impegni, come il Verona stasera, ne abbiamo parlato sin troppo. Eriksen? Quando qualcuno arriva dall’estero ha difficoltà, le aspettative sono molte, ma Conte sta facendo bene nell’inserimento tattico del giocatore. Servono calma e tranquillità e non pensare che non abbia qualità. Non credo che abbia destabilizzato il cambio di modulo, nel ko col Bologna non c’è la colpa del singolo. Cambiare modulo nel calcio moderno è una normalità" ha proseguito.

Il tabellino di Hellas Verona-Inter

Ottavi di Champions, Juve a Torino e Napoli a Barcellona. Europa League in Germania

Inter, Marotta: "Ritorno alla Juve fake news"

Poi sulle voci di un Marotta lontano dall’Inter e di un ritorno alla Juventus: "Sono assolutamente fake news, sto bene qui, lavoro bene, abbiamo degli obiettivi, sono molto stimolato per crescere con l’Inter. Quindi quello che voglio fare è dare il mio massimo per ottenere risultati. Ci vuole pazienza per tagliare traguardi importanti, stiamo crescendo nel nostro lungo percorso. La società ha bisogno di stabilità. Kumbulla? È un giocatore attenzionato da tanti club, sono contento per lui, anche se mi dispiace non abbia scelto la Nazionale italiana. È tra quei giovani molto interessanti del nostro calcio. Non è facile individuare e fare venire i campioni, lo step di crescita però passa attraverso i risultati e il trovare campioni".

Uno scudetto per quattro

Tutte le notizie di Inter

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti