Ausilio: "Tonali non era una priorità Inter. Nainggolan avrà una chance. Su Messi..."

Le parole del responsabile dell'area tecnica dei nerazzurri: "Per Lautaro non è ripartita nessuna trattativa con il Barcellona. La clausola è scaduta il 15 luglio"
© Inter via Getty Images

RIMINI - Piero Ausilio, responsabile dell'area tecnica dell'Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky: "Più che un patto con Conte è venuta fuori un'idea comune di lavoro, era giusto confrontarsi ed è stata una riunione proficua. La strategia è stata sposata in pieno da società e proprietà. Dobbiamo avere una linea comune e la porteremo avanti. Tutto quello che faremo è assolutamente condiviso con Conte. Per Messi non c'è nulla non so nemmeno da quali parti possano provenire questo tipo di idee. Il calciatore non si discute ma la realtà è diversa e la nostra dev'essere costruita attraverso un mercato attento e oculato a partire dalle vendite. Parlate ogni giorno di nomi altisonanti e impegnativi, giovani e meno giovani, noi sappiamo quello che dobbiamo fare. Attraverso le uscite si finanzieranno le entrate. Siamo sempre stati chiari. Sarà un mercato difficile le opportunità che possiamo cogliere non sono investimenti onerosi. Anche a livello internazionale non si stanno facendo grossi investimenti, noi sappiamo quali sono le nostre possibilità. Ovviamente l'idea è quella di migliorare la squadra, ma si fa fatica a vendere i giocatori che attualmente non sono importanti per il nostro progetto". 

La verità su Tonali

In seguito Ausilio si è concentrato sulla vicenda Tonali, neo acquisto del Milan: "Anche lì sono state dette cose imprecise. Non si può dire di avere in mano un giocatore quando non è nemmeno iniziata una trattativa. A noi piaceva ma in questo momento le cose stanno come detto. L'Inter adesso non è in grado di fare un investimento di quel tipo e Tonali non era una priorità. Abbiamo tanti giocatori in quel reparto prima dobbiamo sfoltire". 

Nainggolan, Vidal e Kolarov

"Nainggolan è un asso dell'Inter e ha ancora due anni di contratto. Oggi si è messo a disposizione e lo farà in modo serio e professionale e noi lo valuteremo. Non escludo che possa migliorare fuori dal campo e avrà delle opportunità, starà a lui dimostrare . Vidal non è un nostro calciatore ed è un altro di quelli che piace a tutti, ha ancora un anno di contratto. Se ci saranno delle condizioni favorevoli staremo attenti. Con Kolarov si può confermare che c'è una negoziazione con il calciatore e con la Roma. Ma non posso dire ad oggi che sia un giocatore dell'Inter". 

Le parole su Lautaro Martinez

"Non è ripartita nessuna trattativa con il Barcellona. E' sbagliato dire così perchè con noi non c'è stato nulla, solo un approccio con il giocatore. Fino al 15 luglio c'era una clausola e questa non è stata esercitata quindi è fuori dal mercato". Sulla voce di un possibile approdo alla Roma: "Ho rinnovato un contratto 5-6 mesi fa e ho un legame particolare con tutta l'Inter. Ci sono state considerazioni sbagliate su quello che è il mio rapporto con l'allenatore".

Commenti