Inter, parte l'azionariato popolare. Cottarelli: "Club più forte"

A lanciare il progetto è Interspac, presieduta dal Direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici italiani: "Rafforzeremo la società con nuovi investimenti"
Inter, parte l'azionariato popolare. Cottarelli: "Club più forte"
TagsInterazionariato popolarecottarelli

MILANO - Il progetto di azionariato popolare per l'Inter è ufficialmente nato. A lanciarlo è Interspac, la società presieduta da Carlo Cottarelli. L'obiettivo è sostenere l'attuale dirigenza e coinvolgere un buon numero di possibili, nuovi investitori, tra i tifosi nerazzurri, sulla base di ciò che accade in altri club europei. "Vogliamo portare avanti un grande progetto di azionariato popolare - spiega in una nota l'attuale Direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici italiani - Per rafforzare l'Inter con capitali forniti da noi tifosi, integrati da risorse di investitori istituzionali, in un quadro economicamente sostenibile. Già avviene in altre società gloriose, come il Bayern di Monaco".

Cottarelli: "Pronti ad entrare in azione"

Cottarelli, che ha già coinvolto nella società Interspac l'ex presidente della Rai, Roberto Zaccaria, svela i primi obiettivi da raggiungere. "I primi passi saranno simbolici. Entro fine giugno faremo entrare in Interspac un gruppo ristretto di tifosi interisti noti, che acquisteranno una piccola quota: sportivi, musicisti, scrittori, giornalisti, conduttori televisivi. Ci aiuteranno a far conoscere il progetto".

Inter, ecco Calhanoglu
Guarda il video
Inter, ecco Calhanoglu

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti